Marche moto e scooter

marche moto e scooter

Marche moto e scooter: marche italiane e straniere che producono e vendono motociclette e scooter nel nostro paese.

Marche Moto: elenco

  • Aprilia
  • AJP
  • Benelli
  • Betamotor
  • Bimota
  • Brixton Motorcycles
  • Bmw
  • Borile
  • Brammo
  • Cr&S
  • Castiello Moto
  • Daelim
  • Derbi
  • Ducati
  • Fantic Motor
  • Gas Gas
  • Gilera
  • Harley Davidson
  • Honda
  • Husqvarna
  • Hyosung
  • Indian
  • Energica
  • Kawasaki
  • KTM
  • Moto Guzzi
  • Moto Morini
  • MV Agusta
  • Mash
  • Norton
  • Montesa
  • Ohvale
  • FB Modial
  • Rieju
  • Royal Enfield
  • Scorpa
  • Hanway
  • Horex
  • Italian Volt
  • Sherco
  • Suzuki
  • Triumph
  • Swm
  • TM Moto
  • Ural
  • Leonart
  • Senke
  • The Black Duglas Motorcycles Co.
  • Over
  • Yamaha
  • Paton
  • Valenti Racing
  • Torrot
  • TRS Motorcycles
  • Victory
  • Vertigo
  • Vervemoto
  • Vyrus
  • KSR
  • Zero
  • Zontes
  • Zaeta

Chi cerca, in modo specifico, marche moto italiane, deve sapere che il mercato motociclistico italiano un tempo era più fiorente. Anche oggi l’Italia può contare su eccellenze, non solo case motociclistiche ma anche piccoli artigiani che propongono pezzi unici e super-personalizzabili.

Marche moto italiane

Dall’elenco in alto, spiccano subito i nomi di Benelli, Ducati, Moto Guzzi e Aprilia. La marca di moto italiana più antica, che ha fatto la storia, è la Benelli che produce moto fin dal 1911. Molto popolare era indubbiamente anche la Cagiva, nell’elenco in basso citiamo la Cagiva ma oggi questa marca moto italiana fa capo ad marchio “premium” MV Agusta.

Ecco l’elenco delle case motociclistiche italiane:

  • Aprilia
  • Benelli
  • Beta Motor
  • Bimota
  • Borile
  • Cagiva
  • CR&S
  • Ducati
  • Fantic Motor
  • HM
  • Ghezzi & Brian
  • Italjet
  • Magni
  • Moto Guzzi
  • MV Agusta
  • TM Racing
  • Vertemati
  • Vyrus

Fino a qualche tempo fa, nell’elenco delle case motociclistiche italiane spiccava anche il nome “Gilera”. Oggi questo marchio produce solo scooter ed è di proprietà del Gruppo Piaggio.

Quando si parla di case motociclistiche italianeil gruppo Piaggio ha una buona fetta di mercato, soprattutto se il raggio si estende non solo alle moto ama anche agli scooter.

Il gruppo Piaggio, italianissimo (la sede principale è a Pontedera, vicino Pisa), conta molte marche moto e scooter italiane quali, la già citata Gilera e: Aprilia, Derbi, Scarabeo, Vespa e Moto Guzzi.

Nel mondo dei marchi delle moto italiane non mancano intrecci con le case automobilistiche. Da un lato, il gruppo Piaggio produce anche veicoli commerciali ma non è a questo che facciamo riferimento.

La Ducati, nota come una delle più grandi case motociclistiche di tutti i tempi, è in realtà una Holding appartenente al Gruppo Lamborghini Automobili. Negli anni Novata, la storia di questo marchio moto s’intreccia con Cagiva facendo nascere delle gloriose Superbike.

Dall’elenco, MV Agusta, Kawasaki, Suzuki e Aprilia vantano le moto più veloci al mondo.

Case motociclistiche giapponesi

Se le case motociclistiche italiane vantano modelli dalle ottime prestazioni, le proposte giapponesi non sono da meno.

La triade giapponese vede i nomi di Kawasaki, Yamaha e Suzuki. La più antica è la Suzuki che nasce come azienda produttrice di macchine industriali, poi di autoveicoli (ottimi fuoristrada!) e infine di auto, motori per motocicli, motori per imbarcazioni e motociclette.

Vocazione del tutto differente quella della Yamaha che nasce come casa motociclistica impegnata, fin da subito, nel mondo delle corse. La sua vocazione sportiva la vede impegnata in tutte le competizioni motociclistiche e anche automobilistiche –anche se per soli 10 anni-  con la produzione di motori per i Mondiali di Formula 1.

La Kawasaki produce moto, moto d’acqua e ATV. La sua prima moto risale al 1949 (e questo fa della Kawasaki la marca di moto giapponese più antica del mercato in fatto di motociclette) anche se la vera svolta e fama arriva negli anni Settanta: dieci anni prima, la Kawasaki aveva completato la costruzione di una fabbrica esclusivamente dedicata allo sviluppo e alla produzione di motociclette. Il successo è legato anche al primo titolo vinto dalla Kawasaki, nel 1969 con il pilota Dave Simmonds (campione del mondo 125 cc) e dal 1978 al 1982 la Kawasaki ha dominato il mondo dei Gran premi 250 e 350 cc vincendo quattro titoli di fila in entrambe le categorie. Nel Moto GP, la Kawasaki è entrata solo nel 2002.

Il suo successo è legato anche all’acquisizione di un’altra casa motociclistica giapponese ancor più antica, la Meguro, nata nel 1937 e acquisita dalla Kawasaki nel 1964. Passiamo ora all’elenco completo delle marche scooter.

Marche scooter: elenco completo

  • Aprilia
  • BMW
  • Honda
  • Adiva
  • Adly
  • Ecostrada
  • Etropolis
  • Kawasaki
  • Kymco
  • Mash
  • Peugeot
  • Lambretta
  • Piaggio
  • Suzuki
  • Quadro
  • TGB
  • Sym
  • Tomos
  • Yamaha
  • Vespa
  • Keeway Motor
  • KSR
  • Torrot
  • Over
  • Gilera
  • Futuro
  • Niu
  • Zannini
  • Vectrix
  • Traveler
  • WT Motors
  • ME

Molte di queste marche producono solo motorini 50 scooter 125, infatti non tutte le case possono vantare una vasta gamma di scooter come quella proposta dalla Peugeot o dalla Honda, tuttavia c’è chi si fa notare per meccanica e scelte stilistiche davvero peculiari.

Pubblicato da Anna Sepe il 21 maggio 2018