Manutenzione della batteria auto, tutti i consigli

manutenzione batteria auto

Manutenzione della batteria auto: come eseguire un controllo accurato alla batteria auto così da evitare brutte sorprese.

Tra le opere di manutenzione auto bisogna provvedere a eseguire controlli mirati alla batteria, il cuore pulsante del veicolo.

-A che serve la batteria dell’auto?

Il compito della batteria dell’auto è di alimentare tutte le componenti elettriche, per iniziare dal motorino d’avviamento fino a provvedere all’impianto di illuminazione e i servizi di bordo quando la vettura è ferma. Quando il veicolo è in marcia, la ricarica della batteria avviene mediante l’alternatore.

Manutenzione della batteria auto

Non bisognerebbe arrivare ad avere una batteria auto scarica e interventi di manutenzione mirata vanno effettuati sia in estate, sia in inverno.

In pieno inverno, la batteria dell’auto è messa a dura prova dal fabbisogno energetico degli abitanti della vettura che necessitano di:

  • fendinebbia
  • impianto di riscaldamento dell’abitacolo
  • sedili riscaldati (diciamocelo, sono una vera manna dal cielo!)
  • lunotto termico
  • ventole

In estate risparmiamo alla vettura l’impiego di sedili riscaldati, di fendinebbia e di ventole ma di certo sarà azionato il sistema di aria condizionata per rinfrescare l’abitacolo. Insomma, la manutenzione della batteria dell’auto va eseguita in ogni stagione dell’anno. Certo i produttori consigliano di evitare l’impiego dell’auto per i tragitti brevi perché per ottenere una migliore ricarica della batteria mediante l’alternatore sono necessari tragitti medio – lunghi… ma sono certa che nessuno farà a meno dell’auto per rispetto dell’accumulatore!

-Quando la batteria non è sigillata

Se la batteria dell’auto non è sigillata, una volta al mese, potete controllare il livello degli elettroliti (liquido della batteria) e la densità. A tal proposito vi rimandiamo al nostro articolo-guida Come rabboccare la batteria

-Quando la batteria è sigillata

Nelle vetture moderne l’accessibilità alla batteria è impedita da un involucro rigido. In questo caso l’utente dovrà fare fede al cosiddetto occhio magico, uno spioncino capace di rilevare, a grandi linee, lo stato di carica dell’accumulatore.

Di solito l’occhio magico ha tre colori: il verde indica uno stato di carica ottimale, il nero indica che la batteria ha ormai raggiunto il 50% di ricarica mentre il colore bianco segnala che c’è bisogno di sostituire la batteria. Tutte le info sono contenute nell’articolo-guida Come rigenerare una batteria.

-Cosa fare con la batteria se per un lungo periodo non usate l’auto?

Se non usate un dispositivo portatile (torcia, consolle, frullino…) per lungo periodo è consigliato rimuovere le pile dall’apposita scocca. Al pari dei dispositivi portatili, anche la batteria dell’auto va sconnessa se prevedete di non impiegare la vettura per un lungo periodo. Staccare la batteria dell’auto in vista di un periodo di inattività del veicolo non solo è utile ma è anche consigliato. Se state partendo per le vacanze o prevedete di tenere ferma la vettura in garage, leggete le nostre istruzioni nell’articolo Come staccare la batteria auto.

 

Pubblicato da Anna Sepe il 20 aprile 2015