Come acquistare un’auto a km 0

Chi è a caccia di auto scontate avrà sicuramente valutato di acquistare un’auto a km 0, vale a dire vetture in pronta consegna proposte a un costo stracciato perché l’autosalone prevede di non venderle al suo prezzo da listino: probabilmente è appena stato rilasciato un aggiornamento di gamma e quella proposta come auto a km zero rappresenta il modello in via di pensionamento. 



Comprare un’auto a km zero ha molti vantaggi ma non manca di inconvenienti: allestimento, tinte e optional sono quelli già compresi, l’utente finale non potrà apportare alcuna aggiunta o modifica.

Acquistare auto a km 0, le garanzie

Nel nostro speciale dedicato alle Auto a Km 0 abbiamo analizzato in dettaglio tutti i vantaggi e gli eventuali inconvenienti legati all’acquisto di un’auto a km 0, soprattutto abbiamo messo in evidenza cosa valutare e quali sono le condizioni di garanzia legate a queste particolari vetture:

  • se l’auto a km zero, al momento dell’acquisto, ha più di 6 mesi di immatricolazione, si perde parte della garanzia, tuttavia il venditore dovrà fornire sempre un anno di copertura (garanzia).
  • nel caso più fortunato che la vettura sia stata immatricolata da meno di 6 mesi, si hanno a disposizione 2 anni di garanzia.
  • se l’auto venduta con formula a “km zero” ha più di 6000 km, fate molta attenzione. Più che a chilometro zero si tratta di un buon usato e in questo caso non ha diritto ai due anni di garanzia. In questo contesto, date un’occhiata a cosa controllare in un’auto usata prima dell’acquisto.

Cosa sono le auto a chilometro zero?

Le auto a km zero sono vetture già immatricolate dal concessionario ma che dalla produzione all’acquisto hanno percorso zero chilometri. In effetti non si tratta mai di “zero chilometri” ma comunque i chilometri effettivi percorsi sono pochissimi e mai più di 100.

I concessionari si autoimmatricolano e vendono al cliente le auto a km zero a un prezzo ridotto rispetto a quello di mercato, il vantaggio del concessionario sta nel fatto che, comprando più veicoli di quanti ne riesca a vedere, è in grado di raggiungere bonus e agevolazioni da parte delle case produttrici, è per questo che il periodo migliore per acquistare un’auto a km 0 coincide con gli inizi d’autunno, quando i concessionari iniziano a chiudere i conti con i costruttori di autovetture e pur di raggiungere i bonus sono portati a offrire un ulteriore sconto sull’acquisto. Inoltre, nel periodo autunnale i costruttori rilasciano un gran numero di restyling e il rischio di avere i vecchi modelli invenduti nell’autosalone è alto.

Come acquistare un’auto a km 0

Già nell’articolo come comprare un’auto a km 0 vi abbiamo fornito un gran numero di consigli, soprattutto vi abbiamo suggerito di prestare particolare attenzione quando si tratta di auto a chilometro zero di provenienza estera. Per le auto a chilometro zero italiane, vi basterà effettuare un rapido controllo sull’azienda alla quale è intestata la vettura. Ultimo consiglio, ma non meno importante, se decidete di comprare un’auto a km zero trovata con un annuncio in internet, non comprate mai a scatola chiusa! Effettuate sempre tutti gli accertamenti del caso (numero di telaio, numero di targhe, intestatario attuale della vettura…) e concedetevi una prova su strada.

Foto | lecarauto.com

Pubblicato da Anna Sepe il 30 ottobre 2014