Come comprare un’auto a km Zero

Dopo aver visto come comprare un’auto usata, vi segnaleremo una serie di consigli utili per l’acquisto di un’auto a km 0. Per prima cosa proviamo a rispondere alla classica domanda “cosa sono le auto a km zero?”. Dire che le auto a km 0 sono quelle vetture che la concessionaria è “costretta a vendere” per continuare a ottenere i premi produzione dalle case automobilistiche è troppo limitativo, certo, le auto offerte a km zero sono spesso modelli che sono in via di penzionamento, ecco l’esempio pratico: lo scorso ottobre erano numerose le BMW X5 offerte a km zero proprio perché l’arrivo della nuova X5 era imminente così, i concessionari, temendo l’impressionante svalutazione hanno proposto il modello in via di penzionamento con forti sconti.

Come comprare un’auto a km 0
Una volta invidivuata la vettura proposta a km zero, ci sono alcuni consigli pratici da mettere in atto. In primis bisogna “pretendere” una fotocopia del libretto di garanzia e manutenzione originale. Poi bisognerà assicurarsi che nel contratto di vendita dell’auto a km zero sino specificati gli stessi dati visti sul libretto (l’intestatario della macchina e la data di immatricolazione devono coincidere nel contratto e nella carta di circolazione).

Nel caso in cui acquistate auto km zero provenienti dall’estero, controllate che il numero di telaio coincide con quello riportato nelle targhette punzonate all’interno del vano motore. Lo stesso numero di telaio deve essere riportato fedelmente nei documenti dell’automobile e nel libretto di garanzia e manutenzione.

Informatevi sempre sull’azienda/società che vi propone l’auto a km zero, assicuratevi che non si tratti di una società fantasma. Leggete su internet e chiedete l’autorizzazione al commercio (con numero di partita iva, data di inizio attività.

Quando versare l’acconto?
Non versate acconti prima di aere visto e controllato personalmente l’auto a km zero e controllato tutti i documenti, primo tra tutti la fattura. Nel contratto di vendita dell’auto a km zero fate specificare l’esatto allestimento dell’auto con il dettaglio di tutti i “pack” e gli equipaggiamenti presenti. Se acquistate un’auto a km zero proveniente dall’estero, assicuratevi che l’allestimento proposto fuori dall’Italia offre le stesse cose previste nel nostro Paese.

Se il nome dell’allestimento è lo stesso ma l’equipaggiamento dell’auto a km zero proveniente dall’estero è più magro, chiedete uno sconto. Fate sempre riportare, sia in fattura sia nel contratto di vendita, l’esatto chilometraggio, gli accessori installati, la data d’immatricolazione e l’eventuale paese di provenienza.

Pubblicato da Anna Sepe il 22 gennaio 2014