Antifurto satellitare per auto: panoramica

antifurto satellitare auto

Antifurto satellitare per auto: come funzione, come si installa, opinioni, servizio di localizzazione e vantaggi per l’assicurazione. Prezzi e informazione sui modelli disponibili.

L’antifurto satillitare, è un dispositivo elettronico che va installato in una zona difficilmente accessibile di un veicolo (moto, auto, camion…). Come l’immobilizzatore elettronico, ha lo scopo di ostacolare il furto del veicolo sul quale è montato.

Antifurto satellitare: come funziona

Il funzionamento è facile da spiegare: senza voler cadere in tecnicismi, vi diciamo che l’antifurto satellitare per auto è un dispositivo che, sfruttando la tecnologia GPS (Global Positioning System o Sistema di Posizionamento Globale), riesce a monitorare il posizionamento della vettura in modo costante.

In caso di furto, l’antifurto satellitare è in grado di inviare il segnale di allarme sfruttando la rete GSM (la medesima rete usata dai cellulari) alla centrale operativa di riferimento. Inviato l’allarme, grazie alle coordinate GPS segnalate dallo stesso sistema satellitare, la centrale operativa si potrà adoperare per rintracciare l’auto rubata. Per le opinioni vi rimandiamo al prossimo paragrafo dedicato all’installazione.

Antifurto satellitare: come si installa

Montare un antifurto auto di tipo satellitare è un compito spinoso: i componenti dell’antifurto devono essere montati in posizioni difficilmente accessibili perché i ladri non sempre più organizzati e pronti a tutto per consumare il reato.

Per molti anni l’antifurto satellitare è stato efficace ma tra ladri di auto e produttori di antifurti vi è una continua corsa all’aggiornamento. Da un lato i produttori di antifurti che creano congegni sempre più elaborati e dall’altro i ladri che studiano le tecniche per portare a termine il furto dell’auto. L’antifurto satellitare, oggi, non è così inviolabile come qualche anno fa!

Il montaggio è un compito difficile perché i componenti dell’antifurto non possono esse collocati, banalmente (e come accadeva fino a pochi anni fa) sotto il pianale del vano di carico! In questo moto il ladro doveva soltanto forzare l’immobilizer auto accedendo alla centralina, aprire il cofano, smontare l’antifurto satellitare e portare via l’auto. Per motnare lantifurto satellitare, oggi, bisogna essere dei veri esperti e piazzarlo nelle zone meno accessibili del motore.

In più, non sempre è necessario smontare l’intero congegno: i ladri sono dotati di una tecnologia molto semplice e alla portata di tutti. Basta navigare nel web per comprare dei dispositivi detti “GPS Killer” in grado di bloccare qualsiasi segnale GPS. I dispositivi “killer” più potenti fermano le frequenze del GPS e anche quelle del GSM con un campo d’azione molto ampio. Questi dispositivi riescono a vanificare anche l’azione di molti installatori che offrono l’antifurto con doppio sistema satellitare.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la pagina dedicata ai modelli di antifurto più efficaci e disponibili sul mercato: migliore antifurto auto, info e modelli.

Antifurto satellitare: prezzi

I prezzi degli antifurto satellitare variano moltissimo in base ai servizi offerti dal congegno, in base all’installatore e in base al tipo di supporto offerto. Sfruttando il GPS, infatti, i produttori possono dare una serie di servizi aggiuntivi come soccorso stradale gratuito in caso di tramponamento, anomalia al veicolo, incidente o in caso di semplice ruota forata! 

Se parliamo di antifurto satellitare professionale, con installazione a carico del produttore, i prezzi partono da circa 220 euro per i servizi di antifurto base. I prezzi per un sistema satellitare più completo (che consente anche la localizzazione autonoma della vettura, quindi anche l’automobilista potrà monitorare l’auto e collaborare con le forze dell’ordine in caso di furto), oscillano tra gli 800 e 900 euro. Gli antufurti satellitari più blasonati sono quelli che consentono di accedere a un forte sconto sulla formula furto incendio dell’assicurazione. Per citare qualche nome: pegaso, onesat, sirio, excellence… Non mancano poi antifurti di tipo satellitare che possono essere montati su auto e moto con il fai da te.

Questi congegni sono molto più blandi e si comprano facilmente online.

Si tratta di sistemi GPS molto più semplici: sfruttano il segnale satellitare e anche la rete GSM ma non sono dotati di una centrale operativa di supporto dedicata all’automobilista.

L’automobilista dovrà lasciare questo dispositivo attivo in auto e dotarlo di una sim (una sim card come quella del cellulare). L’automobilista potrà nascondere il piccolo GPS in un luogo nascosto, difficile da accedere per il ladro ma facilmente accessibile per lui (lo dovrà attivare ogni volta che parcheggia l’auto!).

In questo caso il funzionamento è differente: quando si parcheggia l’auto, si salva la posizione sul GPS. Se l’auto viene rimossa o spostata, il piccolo antifurto invierà immediatamente un SMS all’automobilista che potrà allertare subito le forze dell’ordine. Con questo dispositivo, l’automobilista non dovrà fare altro che inviare un sms all’antifuto di bordo (al numero della sim card inserita) per ricevere un sms di risposta immediato contenente le coordinate precise della vettura. Questo genere di congegno è più economico, su Amazon si trovano ottimi modelli a prezzi inferiori di 50 euro.

Link utili: Antifurto satellitare, le offerte di Amazon

Pubblicato da Anna Sepe il 16 maggio 2016