Iniettori benzina sporchi

iniettori benzina sporchi

Iniettori benzina sporchi: quali sono i sintomi di un malfunzionamento degli iniettori benzina. Cosa succede se gli iniettori del motore a benzina sono intasati e sporchi e come pulirli. Dalla pulizia degli iniettori intasati con il fai da te o con i pulitori del sistema di alimentazione a benzina.

Iniettori benzina sporchi

Quello degli iniettori sporchi è un problema che si verifica soprattutto sulle auto diesel (iniettori diesel sporchi) tuttavia, quando si usa carburante di scarsa qualità, anche l’alimentazione a benzina può inciampare in questo problema.

A cosa servono gli iniettori? 

Gli iniettori servono a trasmettere il giusto quantitativo di benzina alla camera di combustione del motore.

Come si sporcano gli iniettori benzina?
Iniettori sporchi, cause

Con il passar del tempo, le impurità presenti nel carburante finiscono per accumularsi proprio negli iniettori. Per impurità facciamo riferimento alle “morchie” presenti nella stessa benzina. Si tratta di sostanze oleose che tendono a compattarsi e a sedimentarsi creando una sorta di coagulato che ostruisce parzialmente i dotti degli iniettori rendendo il loro lavoro più difficoltoso.

Complice degli iniettori benzina sporchi è anche un sistema di filtraggio inefficiente. Da quanto tempo non cambiate il filtro della benzina? Il filtro benzina dovrebbe trattenere le impurità presenti nel carburante. Un filtro trascurato, sporco e a sua volta intasato può far peggiorare velocemente le performance degli iniettori. Ecco cosa succede a macinare chilometri con un filtro benzina sporco!

Sintomi malfunzionamento iniettori benzina

I principali sintomi degli iniettori benzina sporchi sono:

  • Difficoltà nell’avviare il motore
  • Auto che si spegne a bassi giri motore
  • Dal terminale di scarico esce gas nero
  • Consumi benzina più elevati
  • Motore meno scattante soprattutto in accelerazione
  • Vibrazioni

Questi sono i sintomi più comuni degli iniettori sporchi. Quando gli iniettori sono malfunzionanti, intasati o severamente danneggiati, possono interrompere la trasmissione di benzina al motore e, così, quando non è presente accelerazione (a bassi giri), l’auto si spegne all’apparenza senza motivo. Se avete notato che l’auto parte con difficoltà, potete prendere in esame altre cause. Per informazioni vi rimando alla pagina: perché l’auto non parte.

Ogni quanti km pulire gli iniettori benzina

Quando pulire gli iniettori auto? Per l’auto a benzina si consiglia di aggiungere un additivo pulente ogni 20 mila chilometri circa. Se guidate prevalentemente su strade cittadine, potrebbe essere utile accorciare l’intervallo e pulire gli iniettori ogni 15 mila km.

Iniettori benzina sporchi, come pulirli

Se vi state chiedendo come pulire gli iniettori dell’auto, sappiate che esistono tre differenti modi. Il primo è più macchinoso e consiste nello smontare gli iniettori e pulirli fisicamente. Se non siete esperti, vi sconsigliamo di tentare di pulire gli iniettori auto smontandoli. Smontare gli iniettori è un processo piuttosto macchinoso, meglio tentare una pulizia approfondita con gli additivi. Qui avete due scelte:

  • Aggiungere un additivo specifico
  • Usare carburanti addizionati con additivi

Presso le stazioni di rifornimento potete trovare delle benzine additiviate. Si tratta di miscele dove alla comune benzina sono state aggiunte basse percentuali di additivi. E’ buona norma fare il pieno con queste benzine ogni 5.000 – 10.000 km così da tenere sempre puliti gli iniettori auto.

Se ormai già percepite i primi sintomi degli iniettori auto intasati, è meglio precedere con una pulizia mirata degli iniettori immettendo, in circolo, un additivo in grado di sciogliere le sedimentazioni delle impurità e liberare i dotti degli iniettori e dell’intero sistema di alimentazione motore.

Additivi pulenti per iniettori benzina sporchi

Gli additivi per la benzina sono facili da trovare in commercio, potete acquistarlo presso qualsiasi officina meccanica. Come si usa? Ogni produttore ha le sue istruzioni. Tra i vari prodotti disponibili sul mercato vi consiglio l’acquisto dell’additivo pulente per motori a benzina SPT. Come si usa?

Il produttore consiglia di immetterlo nel serbatoio ogni 6.500 km, tuttavia, come vi ho anticipato in precedenza, se percorri soprattutto strade urbane, abbassa la soglia a 5.000 km. Al contrario, se macinate chilometri sulle autostrade, potete impiegarlo ogni 10.000 km perché le alte velocità rendono la combustione più pulita.

Perché vi consiglio questo prodotto? Perché mio padre lo usa da sempre sulla sua auto e non ha mai avuto problemi. In particolare, il prodotto:

  • Pulisce gli iniettori
  • Disincrosta il sistema di alimentazione
  • Pulisce le valvole e previene la comparsa di sedimentazioni
  • Protegge da ruggine e corrosione
  • Elimina i problemi legati all’accensione dell’auto
  • Migliora l’efficienza del sistema di alimentazione
  • Al contrario di altri additivi, non contiene cloro
  • Aiuta anche a prevenire i problemi legati alla presenza di acqua nella benzina

E’ adatto a tutti i motori a benzina. Come usarlo? Fate il pieno. Tornate a casa e aggiungete il prodotto: versate il contenuto del flacone nel serbatoio dell’auto dopo aver fatto il pieno.

Quanto costa? A questo indirizzo Amazon potete acquistare l’additivo pulente per iniettori e motori benzina al prezzo di 12,84 euro e spese di spedizione gratuite.

Pubblicato da Anna Sepe il 10 gennaio 2018