Bentley Continental GT Speed Convertible

Con il tetto in tela, elegante come una inglese e rapida come un missile da 325 km/h. Questo il riassunto della Cabrio a quatto posti più veloce del mondo, che costa 202.000 Euro e che di sportivo non ha il look, ma la tecnologia e la sostanza.

GUARDA LE FOTO: Bentley Continental GT Speed Convertible

Tutto questo perchè Bentley fa auto diverse, molto differenti dalle italiane tutte spoiler e alettoni, ma neppure asciutte e informali come le tedesche, nonostante il marchio inglese appartenga alla scuderia Volkswagen e dunque la meccanica sia “Made in Germany“. Chi vuole una Bentley, specialmente ora che queste auto hanno tanto successo in Asia, tra gli arabi e perfino tra gli europei ricchi, desidera un certo lusso ricercato fatto di tanta qualità nei rivestimenti, pelle, alluminio e forme eleganti nella carrozzeria.

L’unico eccesso vero di questa Bentley Continental GT Speed Convertible sta negli enormi cerchi in lega da 21 pollici, o nelle griglie brunite e in quei terminali di scarico di forma ovale che dicono tutto, ma con garbo. La Continental GT Speed Convertible è, conti alla mano, la più rapida cabrio a quattro posti del mondo, con una velocità massima a quota 325 km/h e una accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, oppure da 0 a 160 km/h in 9,7 secondi, cioè con tutti gli attributi di una supercar vera capace di competere con Ferrari e Lamborghini.

Sotto l’immenso cofano anteriore troviamo niente meno che un motore 12 cilindri a V doppia da ben 625 Cv di potenza abbinato ad un cambio automatico ad 8 marce e alla trazione integrale di tipo sportivo, ovvero con il 60% della spinta destinata alle ruote posteriori.

Non è una vettura leggera, ma tieni presente che è stata costruita per offrirti un livello di lusso e di comfort equivalente a quello della migliore ammiraglia in circolazione, tutto questo anche a cielo aperto e al doppio della velocità.

Per esempio, la capote ad azionemento elettrico è composta da quattro strati di tessuto per isolare l’abitacolo anche in condizioni di freddo o di caldo estreme, mentre se vuoi guidare con la vettura scoperta anche in inverno puoi utilizzare un sistema di riscaldamento speciale che ha delle bocchette di aerazione piazzate nei sedili, all’altezza del collo.

L’assetto poi è sorprendente.  Guarda tu stesso le foto e renditi conto del lavoro incredibile che ha fatto Bentley per tenere la vettura stabile e ben aggrappata all’asfalto anche ad alta velocità, rinunciando pero’ ad alettoni e paraurti rasoterra che avrebbero stonato con l’eleganza della linea. In galleria del vento hanno cesellato ogni centimetro di lamiera per avre la massima spinta dell’aria sulla carrozzeria, mentre l’elettronica di bordo ha un sistema anti-sbandata che corregge e perdona di tutto, anche quando esageri col gas come su una Bentley non è neppure educato.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 5 gennaio 2013