Cosa succede se guido auto troppo potente

cosa succede se guido auto troppo potente

Cosa succede se guido auto troppo potente da neopatentato: rischi e sanzioni per il neopatentato che è pizzicato a guidare una macchina di grossa cilindrata.

Quando infrangiamo le leggi previste dal codice della strada, ci capita di interrogarci sulle possibili conseguenze e sui rischi che ci attendono. Una domanda molto comune è questa: se un neopatentato guida un’auto troppo potente, cosa succede

I neopatentati, infatti, per il primo anno dal conseguimento della patente, non possono guidare auto con rapporto potenza/peso superiore a 0,55 chilowatt per tonnellata e, in ogni caso, non possono mettersi alla guida di auto che abbiano potenza superiore a 70 kw.

Cosa succede se un neopatentato ignora questi limiti di legge e guida un’auto di grossa cilindrata? In caso di controllo rischia pesanti sanzioni pecuniarie e il ritiro della patente appena conseguita. Il ritiro della patente può andare da due a otto mesi, il termine della sospensione spesso è deciso dal Prefetto.

Le limitazioni di potenza hanno costretto le case automobilistiche a realizzare vetture dal rapporto peso potenza adeguato; a tal proposito vi invitiamo a leggere:

Cosa succede se guido auto troppo potente da neopatentato: conseguenze, multa e ritiro patente

Le limitazioni per i neopatentati sono scattete il 9 Febbraio 2011 e previste dall’articolo 177 del Codice della Strada.

L’articolo 177 del Codice della Strada stabilisce un’eccezione ai limiti di potenza dell’auto per quei veicoli al servizio di persone invalide.

Le varie interpretazione dell’Articolo 177 del Codice della Strada lasciano spazio a diverse conseguenze che, in base al criterio di giudizio del pubblico ufficiale che registra l’infrazione, possono essere:

  • Multa per il neopatentato, pari a 160 euro.
  • Multa per l’intestatario del veicolo, pari a 39 euro.
  • Fermo del veicolo per 30 giorni.
  • Sospensione della patente da 2 a 8 mesi.

La multa di 39 euro all’intestatario del veicolo è prevista per “incauto affidamento del mezzo”.

La sanzione di 160 euro per il neopatentato, in determinate circostanze di guida, potrebbe subire rincari. In più, la sanzione ammonta a 160 euro se pagata entro 60 giorni dalla data registrata al momento dell’infrazione, dopo il sessantesimo giorno, la multa passa a 320 euro.

Stando alla sospensione della patente del neopatentato, la decisione va lasciata spesso al Prefetto. Ecco cosa succede se un neopatentato guida un’auto troppo potente e che supera le limitazioni imposte dalla legge.

Alla guida di un’auto potente accompagnato da un adulto

Anche se il neopatentato è alla guida di un’auto superiore alle limitazione imposte dalla legge, accompagnato da un adulto patentato, il risultato non cambia. Le sanzioni scattano comunque, anche in presenza di un accompagnatore patentato.

In questo contesto molti blog tendono a fare confusione perché, il 18enne che prende il foglio rosa (quindi ancora non neopatentato, perché sta conseguendo la patente!) può guidare, accompagnato da un adulto patentato, qualsiasi autoveicolo senza limitazioni di potenza. L’accompagnatore dovrà avere la patente B da almeno 10 anni.

Insomma… chi non ha ancora la patente ma ha un foglio rosa, può guidare qualsiasi auto purché accompagnati, mentre da neopatentato no, anche se si è accompagnati! Anche se per molti questo è privo di logica, per la legge ha molto senso: il foglio rosa è rilasciato solo ed esclusivamente per dare modo al futuro patentato di esercitarsi alla guida.

Limitazioni per neopatentati:
infrazioni e sanzioni

Quella della potenza massima in rapporto alla tara non è l’unica limitazione prevista per i neopatentati.

La limitazione prevista dalla legge impone ai neopatentati delle categorie A2, A, B1 e B, per i primi 3 anni dal conseguimento della patente, non possono guidare a velocità superiore a 100 km/h sulle autostrade e 90 km/h sulle strade extraurbane principali, indipendentemente da cilindrata o potenza del veicolo. In questi casi le sanzioni potrebbero raggiungere i 641 euro.

Un altro dubbio molto comune che riguarda il mondo dei neopatentati è questo: dopo un anno di patente posso guidare qualsiasi macchina? La risposta è un secco sì! Stando all’articolo 117 del Codice della Strada, dopo un anno, l’automobilista sarà maturato abbastanza e avrà acquisito l’esperienza per mettersi al volante di auto di grossa cilindrata.

Cosa succede se, conseguenze alla guida

Per altre curiosità su sequestro, fermo del mezzo, multe e sanzioni, vi rimandiamo agli approfondimenti specifici:

Pubblicato da Anna Sepe il 6 marzo 2017