Quando fare tagliando auto

Quando fare tagliando auto

Quando fare tagliando auto: informazioni sui controlli periodici disposti al fine di non perdere la garanzia del costruttore. Differenze tra tagliando e revisione auto.

Il tagliando è una verifica periodica delle componenti dell’auto. Con questa verifica si mira a salvaguardare il corretto funzionamento e l’efficienza del veicolo, posticipando -per quanto possibile- lo stato di usura delle componenti meccaniche.

In genere, il primo tagliando auto va eseguito dopo 15.000 o 30.000 km, ma vediamo tutti i dettagli del caso, senza trascurare normative, garanzia del costruttore e condizioni in caso di acquisto auto usata.

Differenza tra revisione e tagliando auto

In Italia i tagliandi auto NON sono obbligatori ma sono indispensabili per poter fruire della garanzia commerciale del produttore.

In altre parole, chi ha acquistato un veicolo e non provvede a sottoporlo ai controlli prescritti nel libretto di uso e manutenzione (tagliandi) avrà violato i termini e le condizioni per poter fruire della garanzia della casa automobilistica.

La revisione auto, invece, è obbligatoria per la legge italiana. Con la revisione, l’auto è sottoposta a controlli finalizzati a verificare determinate condizioni d’usura del veicolo. In particolare, i controlli effettuati al momento della revisione auto, vertono su:

  • Emissioni inquinanti (gas di scarico)
  • Emissioni sonore (rumorosità)
  • Sicurezza

La revisione si dice “passata” se le condizioni risultano conformi agli standard prescritti dalla normativa vigente.

Quando fare la revisione all’auto? La prima revisione si effettua dopo 4 anni dalla data di prima immatricolazione del veicolo. La seconda revisione si esegue al sesto anno di età del veicolo.

La frequenza dei taglianti auto prevede tempi molto più ristretti e i controlli sono prescritti dalle case automobilistiche. Vediamo tutti i dettagli.

C’è una netta differenza anche tra i costi di revisione e i costi di tagliando. La revisione ha un costo fisso che si aggira intorno ai 66,88 Euro. Il costo del tagliando varia in base al costruttore, al tipo di controlli e alle eventuali riparazioni eseguite.

Quando fare il tagliando auto

La frequenza e la periodicità con la quale sottoporre il veicolo al tagliando variano in base al tipo di veicolo e in base al costruttore. Generalizzando, gli intervalli fissi per fare il tagliando, di solito, sono organizzati secondo tre differenti modelli:

  • Ci sono auto che richiedono un tagliando ogni 15.000 – 20.000 km, se non si arriva a 15.000 – 20.000 il tagliando si fa ogni 1 o 2 anni.
  • Ci sono auto che prevedono il cambio olio ogni 15.000 km e tagliando ogni 30.000.
  • Ci sono auto con tagliandi cosiddetti longlife, in questo caso il tagliando auto va fatto ogni 30.000/50.000 km o 2 anni.

Come capire quando fare il tagliando alla propria auto?
Ti basterà controllare sul libretto di uso e manutenzione del veicolo.

Sulle auto nuove, in genere, la necessità del tagliando viene segnalata sul computer di bordo. Sul display di bordo, quando si raggiunge il chilometraggio necessario a sottoporre il veicolo al tagliando, appare una spia arancione con il simbolo di una chiave inglese. Ecco, è arrivato il momento di fare il tagliando!

Tagliando su auto usata

Se hai comprato un’auto usata ma ancora in garanzia dovresti farti dare, dal vecchio proprietario, il libretto di uso e manutenzione del veicolo.

Nelle ultime pagine del libretto di manutenzione noterai una tabella che deve contenere dei timbri apportati in diverse date. Quei timbri vengono apposti al termine di ogni tagliando.

Se non vi sono timbri, ne’ fatture o scontrini allegati, probabilmente l’auto non è stata sottoposta ad alcun tagliando e faresti bene a chiedere spiegazioni al vecchio proprietario.

Se il vecchio proprietario è stato solo sciatto (può capitare!) e non si è fatto timbrare la tabella di controllo, puoi anche farti dire il concessionario o l’autofficina dove ha eseguito i tagliandi e recarti personalmente per recuperare i timbri e non perdere la garanzia.

Tagliando auto, quali controlli si eseguono

controlli a cui è sottoposto il veicolo variano in base ai chilometri percorsi. In genere, più il veicolo va avanti con l’età e più il costo aumenta e i controlli divengono più complessi. Se al primo tagliando si cambiano i filtri e si ripristinano alcuni livelli, nei tagliandi successivi potrebbe essere necessario sostituire la cinghia di distribuzione o le pastiglie dei freni.

Per tutte i dettagli sui controlli e su quanto costa il tagliando auto, vi rimandiamo alla pagina: tagliando auto, ogni quando

Pubblicato da Anna Sepe il 9 giugno 2017