Primo tagliando auto: come farlo

primo tagliando auto

Primo tagliando auto: quanto costa, come e dove farlo per non perdere la garanzia del costruttore e risparmiare denaro.

Come già spiegato nella pagina intitolata Preventivo tagliando auto, il prezzo del tagliando auto varia in base allo stato di usura del mezzo e quindi in base ai chilometri percorsi ma varia anche in funzione del modello d’auto da far controllare, in base ai costi di manodopera, i pezzi di ricambio impiegati… Insomma, l’automobilista che si trova a dover fare il primo tagliando auto può speculare molto sul prezzo facendosi fare diversi preventivi fino s puntare il miglior costo!

Quando andate a fare il primo tagliando auto, assicuratevi di rivolgervi a un’officina autorizzato così da non perdere la garanzia del costruttore. Ai fini della garanzia e per assicurarsi la massima trasparenza, al momento del tagliando:

  • Assicuratevi che l’autofficina sia autorizzata.
  • Richiedete all’autofficina un resoconto dettagliato dei controlli e dei cambi eseguiti.
  • Fatevi rilasciare regolare fattura.
  • Fatevi rilasciare il resoconto diagnostico del veicolo: la diagnosi elettronica segnala eventuali anomalie.
  • Fatevi timbrare il libretto di manutenzione dell’auto: molti meccanici dimenticano di farlo, sul retro del libretto di manutenzione di molti veicoli è segnato un calendario con dei box da timbrare a partire proprio dal primo tagliando.

Il primo tagliando dell’auto è quello meno costoso, di solito si cambiano i carburanti o poche componenti. Come premesso, il costo del primo tagliando auto varia in base a molti fattori, il costo di partenza è di 130 euro fino a raggiungere i 260 euro (costo richiesto per alcune vetture quando ci si rivolge direttamente al costruttore). Il primo tagliando auto vede la sostituzione totale dei lubrificanti, il rabbocco dei lavavetri, la sostituzione dell’olio, il controllo pneumatici, controlli completi elettrici… quando ci si rivolge a officine indipendenti, alcuni controlli e sostituzione non sono “di serie” e vanno pagati a parte. E’ vero che facendo il preventivo su guidafacile il costo del primo tagliando auto è fissato a 130 euro ma in questo prezzo non è compresa la sostituzione del filtro abitacolo ne’ il check diagnostico per la ricerca dei guasti. Insomma, le autofficine indipendenti, di solito si limitano a fare i controlli base per non far perdere la garanzia all’automobilista e cercano di offrire prezzi più bassi sulla manodopera e sugli eventuali ricambi.

E’ per questi motivi che consigliamo di fare più preventivi prima di rivolgervi a un’autofficina meccanica. Vi basterà chiedere, nel dettaglio, quali sono i controlli e le sostituzioni previste di base per il primo tagliando auto e il rispettivo costo. Man mano che l’auto macina chilometri, più dettagliati saranno i controlli e più costose saranno le sostituzione, senza parlare del fatto che chilometro dopo chilometro, l’usura si fa sentire e quindi ci saranno più possibilità di guasti e la spesa cresce ancora.

Se al primo tagliando auto ci si limita a cambiare il filtro abitacolo e all’occorrenza il filtro dell’aria, dell’olio e del carburante, le sostituzioni successive vedranno:

  • liquido freni
  • Candele di accensione
  • Batterie di avviamento
  • Ammortizzatori
  • Spazzole tergicristallo
  • Lampade dei gruppi ottici
  • Pastiglie dei freni
  • Dischi dei freni
  • Candellette di preriscaldo
  • Cinghie singole e kit di distribuzione

Quelle appena citate sono le componenti più cambiate ma non le sole. Al mio secondo tagliando la diagnosi elettronica ha evidenziato un’anomalia del sistema e ho dovuto sostituire il dosatore dell’aria per non rischiare perdite di potenza del motore. Così, i costi per il secondo tagliando auto sono passati da 280 a 530 euro in un batter d’occhio! Al mio primo tagliando auto non ho avuto brutte sorprese, così come il secondo tagliando, anche il primo l’ho eseguito direttamente alla casa madre (Audi) e il costo è stato di 240 euro.

In precedenza avevo fatto dei preventivi primo tagliando auto presso officine indipendenti autorizzate, il miglior prezzo strappato era di circa 150 euro ma non avrebbero provveduto a sostituirmi il filtro dell’abitacolo, ne’ a farmi l’esame diagnostico… inoltre il costo di manodopera era inferiore solo di pochi euro rispetto a quello proposto dalla casa madre. E’ importante risparmiare ma è altrettanto importante farlo con intelligenza, con le auto, la corretta manutenzione si traduce certamente in risparmio a lungo termine!

Quando fare il primo tagliando auto?
Il “quando” dipende dalla vostra vettura e conviene consultare il libretto di manutenzione. Di solito è il computer di bordo ad avvisare che è giunto il momento di passare in officina. In ogni caso, le vetture attualmente in circolazione necessitano di controlli periodici fissati a:

  • Il primo tagliando auto va fatto al raggiungimento di 15.000/20.000 km o 1-2 anni. I tagliandi successivi vanno fatti ogni 15.000/20.000 km.
  • Ci sono vetture con cambio olio prevista ogni 15.000 km e tagliandi auto da fare ogni 30.000.
  • Ci sono vetture con il cosiddetto tagliando longlife da fare ogni 30.000 o addirittura 50.000 km oppure, se la vettura è usata poco e non viene raggiunto il chilometraggio indicato, ogni 2 anni.

 

Pubblicato da Anna Sepe il 12 settembre 2015