Come pulire gli iniettori gpl

Come pulire gli iniettori gpl

Come pulire gli iniettori GPL: la guida fai da te per la pulizia degli iniettori GPL sporchi. Consigli per prevenire danni all’impianto e interventi costosi.

La pulizia degli iniettori GPL può avvenire sia meccanicamente (a seguito dello smontaggio degli stessi iniettori) oppure sfruttando additivi chimici. Se avete le giuste competenze, potete cimentarvi e provare a smontare gli iniettori GPL in autonomia.

Lo smontaggio degli iniettori GPL è un’operazione relativamente semplice e sicura. Si esegue, infatti, a motore spento quando nell’impianto non vi è alcun gas in circolo. Le bombole, cioè il sito di stoccaggio del gas, non vanno assolutamente toccate e ci si concentra sul sistema di alimentazione che ospita il rail degli iniettori. Nonostante questa premessa, se vi sentite insicuri, o siete completamente a digiuno di meccanica, vi sconsigliamo tale pratica.

Gli additivi per la pulizia degli iniettori GPL sono facili da usare. Vengono chiamati “Pulitori dell’impianto GPL” ma si tratta di additivi chimici che funzionano in modo analogo a quanto visto per gli impianti diesel o benzina.

In particolare, gli additivi per pulire gli iniettori GPL riescono a eliminare lacche, depositi solforosi, ammoniaca, inquinanti e altri residui incombusti legati alla scarsa qualità del gas gpl usato.

Prima di vedere come pulire gli iniettori sfruttando gli additivi, vi rimandiamo una semplice regola basilare per preservare la lunga durata dell’impianto GPL. Oltre a eseguire la classica manutenzione del veicolo, la pulizia degli iniettori andrebbe fatta ogni 30.000 km (anche se molti produttori di additivi consigliano di eseguirla ogni 10.000 km). In realtà, la frequenza con la quale usare i pulitori per impianto GPL dipende dalla qualità del gas combustibile che usate.

Se non avete un rifornitore GPL di fiducia, in grado di darvi tutte le garanzie sul carburante usato, allora cambiate spesso stazione di rifornimento. Alcune stazioni, infatti, possono fornire carburante più sporco di altre e se vi rifornite sempre dalla stessa stazione di servizio aumentate il rischio di sporcare gli iniettori.

Come pulire gli iniettori con additivi

 

Gli iniettori sporchi causano un calo di prestazioni dell’impianto e, di norma, ogni 30.000 chilometri andrebbero puliti meccanicamente o immettendo in circolo un additivo pulente in grado di sciogliere i detriti e lo sporco accumulato immettendo in circolo GPL di scarsa qualità.

Tra i vari prodotti presenti in commercio molto validi sono gli additivi “Arexons” o il pulitore completo del produttore “Tavola”. In entrambi i casi si tratta di prodotti formulati per pulire e proteggere l’intero impianto gpl, restituendo la piena efficienza al motore e soprattutto la pulizia degli iniettori. Tali additivi puliscono l’impianto e lo lubrificano così da proteggerlo e prevenire successivi accumuli di sporco. L’azione protettiva, però, è a breve termine e dipende molto dalla qualità di GPL che usate.

Quando si parla di additivi per la pulizia degli iniettori GPL facciamo riferimento a bombolette spray ad alta pressione, munite di beccuccio avvitatore. Il beccuccio va avvitato al tappo del serbatoio dell’auto, senza doverne smontare nessuna componente. Dopo aver avvitato il beccuccio, si eroga fino a terminare l’intero prodotto.

Attenzione!
Durante l’erogazione dell’additivo per pulire gli iniettori GPL non dovete inclinare la bomboletta altrimenti non riuscirete a immettere tutto il prodotto. Tenete sempre la bomboletta in parallelo all’auto curvando il beccuccio flessibile senza inclinare il contenitore spray.

L’additivo va caricato quando le bombole di stoccaggio (serbatoio gpl) sono quasi vuote. Meno GPL avete e meglio avverrà il processo di pulizia degli iniettori e dell’intero impianto.

Questi additivi hanno costi ridotti. Il prodotto “Tavola” è proposto su Amazon al prezzo di 15,42 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni vi invito a visitare la pagina: STP Pulitore completo per sistema GPL. Il prezzo di quelli Arexons cambia di poco: un flacone spray delle stesse dimensioni è proposto al prezzo di 16,20 euro con spese di spedizione comprese. Anche questa volta vi rimandiamo alla pagina ufficiale: Pulitore GPL Concentrato ArexonsIl produttore promette lubrificazione e pulizia degli iniettori oltre che protezione per 10.000 km.

Pubblicato da Anna Sepe il 23 maggio 2017