Iniettori GPL sporchi, tutte le info

iniettori gpl sporchi

Iniettori GPL sporchi: opinioni e consigli su come pulire gli iniettori sporchi dell’impianto GPL. Sintomi da cogliere e quanto durano gli iniettori.

Iniziamo subito a rompere il ghiaccio con una domanda meccanica che qualche neofita potrebbe avere. Gli iniettori GPL e benzina sono gli stessi? NO! L’impianto GPL prevede iniettori dedicati al gas, uno per cilindro. Gli iniettori e l’elettronica che si occupa della loro gestione, rappresentano una delle componenti di maggior costo di un impianto alimentato a GPL.

Iniettori GPL, a cosa servono

Gli impianti GPL prevedono iniettori singoli per ogni cilindro. Agli iniettori è deputata la funzione di erogare la quantità corretta di combustibile. Gli iniettori sono gestiti da una centralina elettrica dedicata.

Dove si trovano gli iniettori.
Per chi volesse smontare meccanicamente gli iniettori, questi sono posti sul collettore di aspirazione in prossimità della testata.

Iniettori GPL, quanto durano

Non è facile stimare la durata degli iniettori GPLQuanto durano gli iniettori dipende, in primis, dalla qualità del carburante.

La scarsa qualità del GPL erogato dalle stazioni di servizio può minare sensibilmente la durata degli iniettori. GPL sporco può danneggiare gli iniettori fino a compromettere l’alimentazione o addirittura la partenza del veicolo.

A volte, gli iniettori GPL sporchi sono la conseguenza dell’impiego di prodotti dannosi e inadatti per la pulizia delle bombole. Se di recente avete fatto pulire il serbatoio del gas e ora vi ritrovate con gli iniettori GPL sporchi, consultate chi ha eseguito la pulizia e interrogatelo sui prodotti impiegati. Residui chimici di prodotti discutibili possono sporcare gli iniettori GPL e comprometterne la durata.

Per allungare la vita degli iniettori (tutti, iniettori benzina, iniettori diesel sporchi e iniettori GPL) i meccanici consigliano di fare rifornimento presso differenti stazioni di servizio. Avere una sola stazione di rifornimento di riferimento può aumentare il rischio di accumulare impurità negli iniettori.

Altra cosa da considerare per salvaguardare tutti i tipi di iniettori (benzina, diesel, gas): evitate di fare rifornimento se la stazione ha appena riempito i suoi serbatoi di stoccaggio del carburante. La pressione di riempimento avrà posto in sospensione tutti i detriti depositati, negli anni, sul fondo del serbatoio di stoccaggio. I detriti in sospensione finiranno più facilmente nel serbatoio della vostra auto.

Pulizia iniettori GPL sporchi

Per la pulire gli iniettori GPL sporchi è possibile affidarsi a specifici additivi nati per la pulizia dell’intero sistema di alimentazione a GPL. Gli additivi possono essere molto utili ma se gli iniettori risultano completamente intasati potrebbero non essere sufficienti. Nonostante questa breve postilla, il costo di manodopera per far pulire gli iniettori GPL a un buon meccanico è estremamente elevato quindi vale la pena fare un tentativo con l’additivo e usarlo, a scopo preventivo, almeno ogni 30.000 chilometri.

Tra i vari additivi presenti sul mercato vi segnaliamo il pulitore completo Arexons, proposto su Amazon al prezzo di circa 16,20 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo.

Link utili da Amazon:  Pulitore GPL Concentrato Arexons

Il pulitore segnalato riesce a pulire gli iniettori GPL sporchi e lubrificare l’intero impianto GPL proteggendolo dalle impurità. La sua formulazione consente di eliminare umidità, lacche, depositi solforosi, ammoniaca, inquinanti vari che si depositano sia nel serbatoio che nelle altre componenti come gli iniettori e il riduttore di pressione.

In modo particolare riesce a pulire e lubrificare iniettori ed elettrovalvole del sistema di alimentazione GPL.

Gli additivi per la pulizia dell’impianto GPL sono molto utili per mantenere in salute gli iniettori ed eliminare lo sporco che si accumula nei tubi/polmone così da alleggerire anche il lavoro del filtro GPL.

Per mantenere in salute gli iniettori ed evitare che possano intasarsi è bene provvedere alla manutenzione ordinaria del veicolo e, in particolar modo, sostituire il filtro GPL così come segnato sul manuale di manutenzione del veicolo. In genere il filtro GPL dovrebbe essere sostituito ogni 20 – 30 mila chilometri.

Sostituzione iniettori GPL, costi

Per sostituire gli iniettori GPL, le officine chiedono un investimento che varia in base al numero di cilindri e iniettori. La cifra per il banco di 4 oscilla tra i 250 e i 300 euro.

E’ importante provvedere alla manutenzione dell’impianto GPL e alla sua pulizia per evitare problemi ben più grandi. Se ignorate i sintomi degli iniettori sporchi (consumi più elevati, motore meno brillante, vibrazioni, errori della centralina) potreste dover affrontare una spesa più elevata.

Se usate pochissimo la benzina e viaggiate usando soprattutto il GPL, il serbatoio e l’intero impianto potrebbe essere preda di incrostazioni legate alla scarsa qualità del carburante GPL. Ricordate di usare gli additivi e di cambiare spesso stazione di riferimento! La pulizia dell’intero impianto GPL può arrivare a costare più di 1000 euro.

Pubblicato da Anna Sepe il 27 febbraio 2017