Multa con autovelox, come fare ricorso


Nell’articolo vi illustrerò come fare ricorso in caso di multa con autovelox, un dispositivo che, a detta di tutti, più che regolamentare la circolazione, fa lievitare le casse dei Comuni! Prima di rassegnarvi al pagamento della multa, sappiate che si può fare ricorso. A tal proposito ecco come procedere.

Multa con autovelox, caratteristiche del dispositivo
Prima di pagare la multa, assicuratevi che l’autovelox abbia tali caratteristiche:

  • Omologato dal Ministero dei Trasporti
  • Segnalato in maniera evidente con cartelli oppure segnali luminosi

ATTENZIONE: la multa fatta con l’autovelox installato sulla volante della polizia può essere convalidata anche senza segnalazione. L’importante che risulti ben visibile

Multa con autovelox, come fare ricorso
Se ritenete che la multa non vada pagata potete fare ricorso rivolgendovi al Prefetto oppure al Giudice di Pace. Ma ricordate che:

  • Non potete fare ricorso ad entrambi
  • Non dovete pagare la multa in caso di ricorso
  • Avete 30 giorni per presentare il ricorso al Giudice di Pace se siete residenti in Italia, mentre 60 giorni se residenti all’estero
  • Avete 60 giorni per presentare ricorso al Prefetto sia che siete residenti in Italia che all’estero.

Multa con autovelox, il modello
Nel web trovate il modello per presentare il ricorso sia al Prefetto che al Giudice di Pace.

Multa con autovelox, come verificare la validità della multa
La multa, per essere valida, deve riportare i seguenti dati:

  • Modello dell’apparecchio utilizzato
  • Omologazione rilasciata dal Ministero dei Trasporti
  • Tollerabilità in percentuale dello strumento: alla velocità rilevata viene applicata una percentuale di riduzione del 5%, con un minimo di 5km/h.
  • Verifica della funzionalità del rilevatore
  • Modalità di utilizzo del rilevatore
  • Mancata indicazione del giorno, del luogo o della località dell’infrazione, della targa o della norma violata

Multa con autovelox, consigli utili

  • Se pensate che ci siano gli estremi per fare ricorso, vi consiglio di rivolgervi ad un’associazione dei consumatori che ha già trattato un caso simile.
  • Leggete con molta attenzione la multa per individuare eventuali falle per poter proporre ricorso

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: “Autovelox a Milano: elenco e posizione“.

Pubblicato da Anna Sepe il 20 aprile 2014