Gancio traino, normativa e omologazione

gancio traino normativa

Gancio traino normativa e omologazione: tutte le informazioni su come omologare il gancio traino, le pratiche di collaudo e consigli vari.

Il gancio traino deve essere in grado di assicurare stabilità, sicurezza e facilità d’impiego. Quando un’auto, una roulotte o un qualsiasi veicolo non è equipaggiato di serie di un gancio traino, per “aggiungerlo” in aftermarket sarà necessario passare per il collaudo.

Tutti i ganci traino devono essere collaudati così da ottenere la tanto bramata omologazione, è proprio questo che ci dice la normativa di riferimento.

Chi vuole smaltire la burocrazia italiana e ha un bel po’ di soldini da investire, può rivolgersi direttamente alla propria casa automobilistica per farsi montare un gancio traino perfettamente integrato con l’auto.La spesa media prevista per l’acquisto, il montaggio e l’omologazione del gancio traino (compreso aggiornamento del libretto), può facilmente superare i 600 – 800 euro.

Il prezzo di acquisto del gancio traino non è l’unica spesa, una parte del costo è dato dal montaggio (bisogna ripristinare le centraline elettriche per ri-sistemare le luci posteriori come l’illumina-targa) e dall’omologazione del gancio traino con aggiornamento del libretto del veicolo.

Nell’articolo Come omologare il gancio traino vi abbiamo fornito un gran numero di informazioni. Di seguito continueremo a parlare del gancio di traino parlando della normativa e di come fare per procedere all’omologazione fai da te cercando di risparmiare un po’ di soldini.

Gancio traino, la normativa
La normativa
di riferimento consiste nell’articolo 78 del Codice della Strada, questo prevede che il montaggio e lo smontaggio del gancio traino necessita di aggiornamento della carta di circolazione da effettuare solo dopo aver superato visita e prova di collaudo presso la motorizzazione civile.

Per presentare la domanda di omologazione del gancio traino sarà necessario essere in possesso di questi documenti:

  • Modello TT2119 compilato dal proprietario del veicolo
    Questo modulo può essere ritirato presso lo sportello Aci o della Motorizzazione Civile o scaricato online.
  • Dichiarazione di montaggio rilasciata da chi ha installato il gancio traino
    L’installatore dovrà dichiarare di aver montato il gancio traino rispettando le prescrizioni del costruttore.
  • Documentazione tecnica del gancio traino
    Questi documenti sono rilasciati dal costruttore (chi vi ha venduto il gancio traino)
  •  Fotocopia della carta di circolazione
  • Versamento di 25 euro su bollettino di conto corrente n. 9001 “tariffa motorizzazione”
  • Versamento di 14,62 euro su bollettino di conto corrente n. 4028 per l’impostai di bollo 
Gancio traino per trasportare la bicicletta?
Il gancio traino può essere utile per trasportare una o più biciclette, in ogni caso, vi invitiamo a leggere la nostra guida intitolata Come trasportare bici in auto.

Pubblicato da Anna Sepe il 25 marzo 2015