Fari allo xeno, pro e contro

Fari allo xeno: informazioni sui proiettori allo xeno, cosa dice il codice della strada, omologazione e kit fai da te.

A tutti noi è capitato di circolare in auto e avere un lieve fastidio agli occhi e alzando lo sguardo, notare un’auto in grado di proiettare una luce fortissima: di primo acchito abbiamo pensato che si trattasse delle luci abbaglianti ma osservando bene abbiamo di certo notato che la luce era troppo bianca per provenire dagli abbaglianti. Ebbene, questo è stato un incontro ravvicinato con i fari allo xeno.

I fari allo xeno sono in grado di proiettare un fascio di luce a una profondità di gran lunga superiore a quello dei classici fari alogeni e leggermente superiore ai fari a led, tuttavia, di contro, i fari allo xeno hanno un ciclo di vita inferiore a quello dei fari a LED (di gran lunga superiore a quello dei fari alogeni che hanno un’autonomia di circa 800 ore), richiedono una centralina di controllo dedicata, sono più energivori e hanno un impatto maggiore anche sul consumo di carburante.

Al confronto, ecco la durata dei proiettori di diverse tecnologie:
-fari alogeni, 800 ore
-fari allo xeno, 2000 ore
-fari a LED, 5000 ore

Nella pagina intitolata “Meglio fari allo xeno o a LED?” abbiamo messo agli angoli del ring le due diverse tecnologie così da orientarvi alla scelta migliore.

Come montare fari allo xeno
Bisogna considerare che per montare un kit di fari allo xeno, la vettura necessiterà di un supporto esterno, cosa non necessaria per i fari a LED.

Fari allo xeno e Multa

fari allo xeno sono legali o non sono legali?
La risposta non prevede un netto sì o un no; chi circola con fari allo xeno non omologati per il proprio autoveicolo rischia una multa. Di certo non è a rischio verbale chi circola con fari allo xeno omologati. In commercio esistono numerosi kit di fari allo xeno, al momento dell’acquisti, sarà necessario assicurarsi che quella tipologia di fari è omologata per il proprio veicolo e sarà anche necessario apportare alcune modifiche come l’introduzione di una centralina ad hoc. Tutte le informazioni sono reperibili nell’articolo Come omologare i fari allo xeno

Per legge, un kit di fari xenon deve essere caratterizzato da:

  • lampade tecnologia xeno caratterizzate da una “temperatura luminosa” inferiore ai 6000 Kelvin
  • un sistema di pulizia o tergifari
  • un sistema di autolivellamento dei fari xenon
  • un circuito elevatore di tensione che consente l’alimentazione della lampada a 1.300 V a partire dai 12 della batteria auto
  • devono essere omologati per la vettura che li monta, infatti, fari allo xenon omologati per la vettura X non necessariamente sono adatti al modello Y.

Chi possiede una FIAT 500 e intende montare i fari allo xeno su questa vettura, può trovare interessante il nostro articolo dedicato ai Fari xenon per Fiat 500.

Pubblicato da Anna Sepe il 11 gennaio 2015