Cosa succede al motore se la marmitta è bucata

Cosa succede al motore se la marmitta è bucata

Cosa succede al motore se la marmitta è bucata: conseguenze di una marmitta rotta, rischi e sintomi. Cosa succede all’auto e quali sono i costi da sostenere. Riparazione fai da te e rischi (multa, anomalie del sistema di scarico intasato…).

Cosa succede al motore se la marmitta è bucata

La marmitta bucata rappresenta un guasto di forte entità per un’auto. Se inizi a percepire un rumore insolito proveniente dal terminale di scarico, sappi che non dovresti meravigliarti: la genesi del rumore è il primo sintomo che puoi avvertire. Il motivo?

La marmitta rappresenta una sorta di silenziatore del motore, cioè la parte terminale dell’impianto di scarico che consente di espellere i fumi prodotti con la combustione e ridurre i rumori prodotti. Se il materiale fonoassorbente inizia a usurarsi, è facile percepire dei rumori dalla marmitta auto o di una moto. Le cause di questa usura sono le più disparate: condensa degli stessi fumi acidi, ruggine… ma i killer peggiori sono gli urti che causano crepe inizialmente impercettibili e che a lungo andare diventano veri e propri buchi nella marmitta. L’usura è incentivata anche dal sale che, nel periodo invernale, cospargono sulle strade: il sale corrode letteralmente lo strato fonoassorbente già provato da condensa e ruggine.

Se la marmitta è bucata potrai sentire un forte rumore, anche se l’auto in questione è di piccola cilindrata.

Oltre al rumore penetrante, la marmitta rotta può causare conseguenze anche sul motoreCosa succede al motore se la marmitta è bucata? Si può avvertire una sensibile perdita potenza con un aumento dei consumi del veicolo.

In più, se la marmitta bucata è molto vecchia, probabilmente i detriti prodotti dallo sfaldamento degli strati metallici e fonoassorbenti, potrebbero entrare nei tubi di scarico e causare un intasamento. In questo caso le conseguenze sul motore potrebbero essere più elevate.

Cosa succede se la marmitta staccata dal collettore? Qui i rischi sono così ingenti che è assolutamente sconsigliato circolare. Se la marmitta si fosse staccata dal collettore o comunque sganciata parzialmente dal corpo della macchina, i componenti potrebbero finire in strada durante la marcia e causare problemi ad altri veicoli mettendo a rischio la propria e l’altrui incolumità.

Per le conseguenze e i rischi appena citati, quando si percepisce un forte rumore dalla marmitta o si nota un guasto, è sempre importante far eseguire un controllo da personale esperto. Quando il guasto della marmitta è nella prima fase, la riparazione diventa più semplice e con costi più accessibili.

Cosa succede al motore se la marmitta è bucata? In teoria si ha solo una perdita di potenza ma, se i detriti ostruiscono e intasano i tubi di scarico, se risentiranno tutte le componenti meccaniche del motore, dagli iniettori ai filtri, e la combustione non sarà più pulita causando un ulteriore perdita di potenza ed efficienza.

Marmitta rotta: multa

Tra gli altri rischi, oltre a quelli citati, vi è anche la possibilità di una sanzione. A causa del rumore prodotto, l’auto può catturare l’attenzione degli agenti di pattuglia, oppure, in caso di un semplice controllo, se la marmitta dovesse risultare gusta o bucata, scatterà una multa per il proprietario dell’auto.

Marmitta rotta: costi e riparazione fai da te

Nell’articolo guida intitolato “Come riparare una marmitta bucata” ti ho spiegato come sfruttare semplici operazioni di fai da te per riparare una marmitta bucata. La riparazione è semplice ma solo se il terminale in questione è in buone condizioni. Se la marmitta dovesse essere molto usurata o addirittura staccata, sarà necessario l’intervento di un meccanico esperto e i costi di riparazione dipendono dall’autofficina (costo orario della manodopera) e dall’entità del guasto.

In genere, se la marmitta è solo rumorosa e non presenta buchi, il problema potrebbe essere risolto stringendo alcuni bulloni e fissando al meglio la marmitta al corpo macchina così da ridurre le vibrazioni. In caso di segni di usura o un buco, bisognerà procedere con la riparazione che, come premesso, è semplice anche con il fai da te.

Solo se il buco nella marmitta è molto esteso e il corpo del terminale di scarico dovesse risultare estremamente logoro o arrugginito, sarà necessario provvedere alla sostituzione della marmitta… ma questa è una evenienza remota perché in genere anche le marmitte arrugginite, dopo una prima carteggiata, diventano idonee alla saldature e quindi alla riparazione tenendo bassi i costi di intervento che, come premesso, dipendono dalla manodopera oraria dell’officina alla quale ti rivolgerai.

Pubblicato da Anna Sepe il 22 maggio 2018