Come pulire il parabrezza

Come pulire il parabrezza: una guida dettagliata su come si pulisce il parabrezza dell’automobile dall’interno e dall’esterno perché alla guida la visibilità è tutto.

La pulizia del parabrezza richiede molta attenzione così da prevenire ed evitare la formazione di aloni ben visibili al sole e fastidiosi alla guida. In questa pagina vedremo come avere vetri dell’auto sempre puliti, sia dall’interno, sia dall’esterno.

Per pulire il parabrezza potete acquistare un prodotto specifico per il vetro oppure usare dei rimedi casalinghi a basso costo come:

  • Lavare con acqua arricchita con qualche goccia di detersivo per piatti.
  • Lavare con una soluzione di acqua arricchita con il liquido comunemente impiegato nella vaschetta del tergicristalli.
  • Lavare direttamente con dell’alcool puro.

In effetti non serve un detergente specifico per la pulizia del parabrezza dell’auto, ciò che di solito determina gli aloni non è infatti il detergente ma la fase di asciugatura. Spesso si commette l’errore di lasciare l’auto ad asciugare al sole, quando il parabrezza andrebbe asciugato con appositi panni per asciugare il vetro appositamente studiato per non lasciare alcun tipo di residuo.

Panni del genere sono piuttosto costosi, talvolta superano i 10 euro, meglio scegliere qualcosa di altrettanto efficace ma non specifico, per esempio, quelli della linea Vileda studiati per asciugare i bicchieri in cucina costano all’incirca 5 euro e sono perfetti per il parabrezza dell’auto! Non lasciano aloni, residui o pelucchi.

Gli stessi consigli sono applicabili anche per la pulizia dell’interno del parabrezza e del lunotto posteriore, per approfondire date uno sguardo al nostro articolo-guida Come lavare i vetri interni dell’auto.

Chi proprio non vuole comprare un apposito panno per asciugare il parabrezza, può adoperare dei vecchi fogli di giornale. Anche per asciugare i vetri interni è possibile adoperare fogli di giornale (quotidiani), che non lasciano aloni ne’ lanugine. Approfondite questa pratica nell’articolo-guida Come pulire i vetri dell’auto.

Come pulire il parabrezza, consigli generali

Prima di lavare il vetro esterno coprite il resto della carrozzeria e sciacquate con abbondante acqua così da rimuovere qualsiasi detrito che potrebbe causare micro-graffi. E’ sempre consigliato coprire la carrozzeria o evitare il contatto con i detergenti per il vetro in quanto, essendo piuttosto aggressivi, potrebbero rovinarne la brillantezza, soprattutto se si tratta di vernici perlate o metallizzate.

E’ sconsigliato l’impiego di spugne o materiale abrasivo per rimuovere i moscerini attaccati sul parabrezza. E’ sconsigliato anche l’impiego di prodotti sgrassatori mentre se il vostro problema sono le macchie di calcare, meglio usare acqua demineralizzata o lavare con una soluzione d’acqua e aceto.

Per avere un parabrezza sempre pulito e brillante, non dimenticate la giusta manutenzione e pulizia delle spazzole tergicristalli. Scoprite come eseguire la corretta manutenzione dei tergicristalli, come cambiarli e come capire che è arrivato il momento di spazzole nuove nella pagina dedicata alla guida su Come cambiare i tergicristalli.

Pubblicato da Anna Sepe il 29 gennaio 2015