Case motociclistiche italiane

Case motociclistiche italiane

Case motociclistiche italiane: l’elenco delle marche moto italiane, dalle più popolari, alle meno conosciute ma apprezzate per le produzione di moto artigianali.

Case motociclistiche italiane, l’elenco delle marche

Iniziamo con un semplice elenco, qui sono riportate tutte le marche di moto italiane che ancora oggi producono modelli. La più antica casa automobilistica italiana è la Benelli, che produce motociclette fin dal 1911, mentre la più famosa è sicuramente la Ducati. Ecco l’elenco delle case motociclistiche italiane:

  • Aprilia
  • Benelli
  • Beta Motor
  • Bimota
  • Borile
  • Cagiva
  • CR&S
  • Ducati
  • Fantic Motor
  • HM
  • Ghezzi & Brian
  • Gilera
  • Italjet
  • Magni
  • Moto Guzzi
  • MV Agusta
  • Piaggio
  • TM Racing
  • Vertemati
  • Vyrus

La MV Agusta è la casa motociclistica italiana che, insieme alla Ducati, è conosciuta in tutto il modo per commercializzare alcune delle moto più veloci disponibili sul mercato. Per le foto e i modelli delle moto italiane più veloci del mondo vi rimando alla pagina Moto più veloci del mondo.

La storia delle marche di moto italiane ha subito diverse evoluzioni e passaggi di testimone. Per esempio, Moto Guzzi oggi fa parte del Gruppo Piaggio con un’acquisizione che risale al 2004. Nel calderone del Gruppo Piaggio spiccano le marche di moto italiane Aprilia, Gilera ma anche Vespa, Derbi e Scarabeo.

Moto italiane anni ’80

Tre le moto italiane anni ’80 ci soffermiamo su alcune delle moto carenate più popolari, la Bimota YB4 E.I. e la Ducati 851. Siamo a fine anni ’80, esattamente era il 1989 quando sul mercato è arrivata la Gilera SP01. Nel 1984 è stata la volta della Malanca OB One Racing e, per citare il mito per eccellenza: Moto Guzzi California III. All’epoca montava un motore 1000 cc (984cm³) oggi tra i modelli Moto Guzzi la California è una 1400!

Moto italiane anni ’90

La Cagiva MITO inizia la sua leggenda nel 1994 per uscire di scena nel recente 2007. In produzione per due anni, a partire dal 1990, l’Aprila AF1 Futura. Anche se siamo a fine anni 90′, è impossibile non citare la Ducati 916.

Moto artigianali italiane

La storia dell’industria motociclistica ha radici europee, in particolare, fino alla seconda guerra mondiale, la produzione di motociclette sembrava essere una prerogativa di Germania, Inghilterra e Italia. Solo a negli anni ’70 e ’80, l’industria motociclistica ha destato l’interesse mondiale. L’eccellenza italiana non è solo a livello industriale con marchi di moto come la Ducati o la MV Agusta, l’eccellenza italiana si vede anche con il settore dell’artigianato.

Tra i vari costruttori di moto artigianali italiane segnaliamo le case Moto Di Ferro, officine rossopuro, FMW Motorcycles e Officine Metalliche.

marche di moto italiane

Ducati

E’ indubbiamente il più noto marchio di moto italiano. La sua sede storica è a Borgo Panigale, un quartiere di Bologna. La Ducati inizia la sua produzione di moto nel 1926. Dal 2012 la Ducati è controllata da Automobili Lamborghini S.p.A..

Oggi, la Gamma ducati conta oltre 30 modelli di moto tra Scambler, Hypermotard, Multistrada, Supersport e le gamme Panigale, Monster e Diavel.

MV Agusta

La sua storia è relativamente recente, apre i battenti nel 1945 e nel 1992 entra a far parte del gruppo Cagiva che, dopo un brevissimo passaggio di testimone al gruppo Harley Davidson, nel 2008, ha riottenuto nuovamente il marchio nel 2010.

E’ conosciuta come la casa motociclistica italiana, anzi, europea, più vincente di ogni epoca, superando anche la Ducati. La gamma attuale conta diversi modelli interessanti, tra questi ricordiamo la MV Agusta Brutale, la F4, F3 e la Dragster.

Vertemati

E’ tra le case motociclistiche italiane più giovani. E’ nata nel 1993 a Milano ma solo nel recente 2002 ha iniziato la produzione di moto da strada. La sua gamma conta modelli da Cross, Enduro e Supermotard.

CR&S

E’ un marchio poco noto anche tra gli amatori. Si tratta di una casa motociclistica milanese e l’acronimo sta per Café Racer & Superbikes.

Bimota

Un altro acronimo: sono coinvolte le prime due lettere dei tre cognomi dei soci fondatori, Bianchi, Morri e Tamburini. Nasce così Bimota, nel 1966 a Rimini. Oggi la gamma conta 11 modelli, tre dei quali prodotti solo su richiesta.

Polini

Anche se Wikipedia la annovera nell’elenco delle case motociclistiche italiane, la Polini nasce come produttore di biciclette e oggi produce minimoto da pista, mini moto da cross (minicross) e minimotard. Nel 2017 la Polini ha introdotto la pitbike XP4 street 125 cc omologata per l’uso stradale.

Magni

E’ una casa motociclistica di Samarate (VA), la sua attuale gamma conta solo 4 veicolo. La Magni è impegnata nella costruzione di  moto special su ordinazione e pezzi per il restauro di moto targate MV Agusta.

Nella foto in alto, la Moto Guzzi California MY 2018. Nella foto a centro pagina, la Moto Guzzi California anni ’80.

Pubblicato da Anna Sepe il 23 dicembre 2017