Benzina al posto del gasolio, cosa fare?


Se siete arrivati a questo articolo significa che avete sbagliato carburante alla stazione di rifornimento! Benzina al posto del gasolio? Le conseguenze di questa disattenzione possono ripercuotersi negativamente sul motore della propria auto: se l’errore è stato fatto con gasolio al posto della benzina, i danni possono essere circoscritti ma se avete messo la benzina in un motore a gasolio, la situazione si complica! A tal proposito vi illustrerò come comportarsi se avete messo la benzina al posto del gasolio.

Benzina al posto del gasolio, come tutelarsi
Per prima cosa bisogna stabilire chi è stato a commettere tale disattenzione, è colpa del benzinaio?
Se sul retro del tappo del serbatoio viene riportata esplicitamente e chiaramente la tipologia di carburante che richiede l’auto, potete fare causa al gestore dell’Impianto: il benzinaio ha il dovere, prima di rifornire l’auto, di accertarsi che il carburante che sta erogando sia quello giusto.

Quali possono essere i danni in caso di benzina al posto del gasolio o viveversa?
Ci sono varie casistiche:

  • Se è stata messa poco gasolio in un auto a benzina, può bastare effettuare un pieno di benzina e un altro successivamente dopo aver consumato metà serbatoio. Questo gesto sbagliato può anzi giovare al vostro motore, dato che una minima quantità di gasolio può migliorare la lubrificazione delle parti interne.
  • Se invece è stato fatto il pieno con il gasolio, il serbatoio deve essere svuotato, pulito, inoltre il motore e i suoi componenti vanno controllati. In quest’ultimo caso è preferibile non provare a riaccendere il motore ma chiamare un carro attrezzi che possa trainare l’auto in una officina. Volendo potete fare da soli questa operazione. A tal proposito vi rimando all’articolo “Come svuotare il serbatoio
  • Se si tratta invece di benzina al posto del gasolio, come vi ho già accennato la situazione si complica: la benzina infatti non contiene olio che lubrifica, pertanto può far bloccare il sistema d’iniezione e la pompa di carburante. Anche in questo caso la rimozione è forzata!

Anche se si tratta di poca benzina, l’auto non deve essere messa in moto. Le auto dotate di filtro FAP anti inquinamento, hanno poi un problema maggiore: la benzina potrebbe letteralmente incendiarlo. I danni, volendoli quantificare, ammontano ad almeno 1.000 Euro per sostituire il sistema di iniezione del motore e almeno altrettanti per acquistare un nuovo filtro FAP. Avete provato a mettere in moto? Dopo aver svuotato il serbatoio, controllate i filtri, i pistoni e le valvole dato che potrebbero addirittura essersi piegate.

Pubblicato da Anna Sepe il 2 luglio 2014