Volkswagen Golf 4Motion

Volkswagen Golf 4Motion

Ecco la Golf a trazione integrale, pronta per la neve ma anche per il fuoristrada in percorsi non troppo impegnativi e per il tempo libero. Il bello? Ha 4 ruote motrici ma consuma come se ne avesse solo due.

GUARDA LE FOTO: Volkswagen Golf 4Motion

La settima generazione della compatta tedesca non poteva mancare ad un appuntamento che resiste dal 1986, quando debutto’ la prima Golf a trazione integrale, una versione che sarebbe rimasta sempre nel listino, e per motivi che sono più chiari che mai.



Vuoi una macchina per la famiglia ma anche per affrontare le scampagnate invernali o estive in tranquillità? Se hai mai provato una vettura a trazione integrale sai anche che non si tratta solo di guadare fiumi o scalare mulattiere di montagna con pendenze impossibili. Queste cose la Golf  Volkswagen Golf 4Motion non le fa, ma ha tutto il bello delle 4 ruote motrici quando si tratta di andare in sicurezza, magari sul bagnato o sulla neve.

Più sicura rispetto ad una Golf normale, questa 4Motion, lo è di certo. I tecnici tedeschi ci tengono a precisare che monta un differenziale centrale di tipo Haldex più leggero di quasi un kg e mezzo rispetto a quello della serie precedente. Poi tocca a me spiegarti che il differenziale centrale e quel meccanismo che distribuisce la forza tra le ruote anteriori e posteriori in modo da non perdere mai aderenza con il terreno, e poi ti dico che il differenziale di tipo Haldex è anche tra i più adatti per una vettura di tutti i giorni. Questo sistema trasferisce la spinta alle ruote posteriori attraverso una specie di frizione, ma non in modo permanente. Infatti, durante la partenza del veicolo e durante la marcia in condizioni normali, tutta la spinta rimane sull’asse anteriore e viene deviata al posteriore.

E’ veramente un sistema ideale per consumare poco, e infatti la nuova Golf 4Motion centra questo obiettivo proprio bene.

Volkswagen poteva scegliere versioni ultra potenti, ma invece ha pescato dal suo listino solo due motori diesel, non certo esasperati, ma capaci di farti risparmiare parecchio gasolio. Con il 1.6 da 105 Cv la Golf 4Motion consuma appena 4,5 litri ogni 100 Km, mentre la versione più potente, quella con il 2.0 da 150 Cv , viaggia con 4,7 litri di gasolio per 100 km.

Su entrambe c’è di serie anche il sistema Start&Stop, ma anche il recupero dell’energia in frenata, tutto per spendere ancora di meno, mentre gli appassionati di meccanica si ritroveranno con una chicca non da poco , cioè il differenziale autobloccante elettronico Xds, il sistema che evita di far slittare le ruote anteriori quando si da molto gas in curva, proprio lo stesso della Golf GTI.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 28 gennaio 2013