Targa smarrita: costi e iter da seguire

targa smarrita

Targa smarrita: cosa fare in caso di smarrimento targhe o del singolo smarrimento di una targa (anteriore o posteriore). Iter da seguire e costi per ottenere nuove targhe.

In caso di targa smarrita, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dispone l’immediata denuncia agli organi di polizia. Vediamo cosa fare in caso di furto o smarrimento delle targhe auto o solo di una singola targa (per esempio, la targa anterore!).

Sembra una buffa coincidenza ma tra tamponamenti, fossi e vicissitudini di vario genere, lo smarrimento targa anteriore sembrerebbe più diffuso della perdita della targa posteriore! Ebbene sì, se la tua targa smarrita è quella “davanti”, stai tranquillo che non sei l’unico!

Se hai smarrito solo una targa o entrambe, sappi che non c’è molto da fare: l’iter da seguire prevede, in entrambi i casi, una nuova immatricolazione del veicolo. Ecco quanto disposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti:

Nel caso di smarrimento o furto di una targa o di entrambe le targhe del veicolo occorre fare la denuncia agli organi di polizia reimmatricolare il veicolo, cioè ottenere nuove targhe, nuova carta di circolazione e nuovo certificato di proprietà.

Quindi, anche se il tuo caso riguarda esclusivamente lo smarrimento targa anteriore, a meno che tu non riesca a recuperarla in proprio, dovrai eseguirla la reimmatricolazione del veicolo a seguito della denuncia.

Targa smarrita: cosa fare

Per prima cosa, sappi che non puoi circolare senza targa. Se il fatto è appena accaduto e ti trovi nei pressi di una caserma dei carabinieri/polizia, approfitta e fai la denuncia.

L’intestatario del veicolo, infatit, è tenuto a denunciare la targa smarrita agli organi di polizia entro 48 ore dal fatto. Se nei successivi 15 giorni la targa smarrita (o le targhe smarrite!) non dovesse essere ritrovata, sarà necessario immatricolare il veicolo.

Nel frangente: si può circolare senza targa anteriore?

E’ possibile circolare senza targa a patto di applicare, al veicolo, un pannello a fondo bianco che riporti la targa con gli stessi numeri. Il pannello e i numeri devono avere le stesse dimensioni dell’originale. Questa regola è valida per chiunque voglia circolare senza targa, a prescindere che sia quella anteriore (la più smarrita!) o posteriore.

Immatricolare il veicolo con targa smarrita

Come premesso, è possibile circolare senza targa solo per i 15 giorni successivi alla denuncia. Scaduto tale termine sarai costretto, se vuoi circolare con l’auto, a reimmatricolare il veicolo. Questa procedura va fatta all’Ufficio della mootrizzazione civile oppure affidandoti a un’agenzie di pratiche d’Auto.

Come fare?

  • Dal sito del Portale dell’Automobilista scarica il modello TT 2119
    lo puoi ritirare a mano e compilarlo anche direttamente alla motorizzazione

Al modello dovrai allegare questi documenti:

  • Denuncia di smarrimento targhe presentata alla polizia
  • Eventuale targa rimasta, se hai smarrito solo la targa anteriore, consegna quella posteriore!
  • Attestazione del versamento di 10,20 euro sul c/c 9001, presso gli uffici postali trovi i bollettini della motorizzazione prestampati, anche la motorizzazione può darteli!
  • Ricevuta del pagamento di 32,00 sul c/c 4028, anche in questo caso puoi avere i bollettini precompilati
  • Attestazione versamento di 59,00 sul /c 25202003 intestato all’ACI – Automobile Club d’Italia – Economato Generale – Servizio di Tesoreria, via Marsala, 8 – ROMA 00185. In questo caso dovrai usare un bollettino bianco!

Al modello dovranno essere allegati questi documenti: la carta di circolazione, il certificato di proprietà, la denuncia di smarrimento,  fotocopia di un documento d’identità dell’intestatario e dichiarazione sostitutiva di residenza dell’intestatario.

Quanto costa avere targhe nuove?

Quindi per avere targhe nuove dovrai spendere, fin qui, 100,20 € da aggiungere i costi di commissione per i tre bollettini. Questo non è il costo finale per avere targhe nuove. A questo prezzo dovrai aggiungere anche il costo di rilascio delle nuove targhe. Il costo varia in base al tipo di veicolo.

Se si tratta di un’auto, con con la classica targa rettangolare di “formato A” il prezzo è di 41,78 euro. Il prezzo sale a 45,68 euro se abiti nelle province di Bolzano, Trento e Aosta.

Se la targa è di forma quadrata (formato B), il costo da versare è di 41,37 euro.

Insomma, per reimmatricolare l’auto e ottenere targhe nuove a seguito del furto o dello smarrimento targa auto, dovrai sostenere una spesa di circa 150 euro. A questo costo, se ti rivolgi presso un’Agenzia di pratiche auto, dovrai aggiungere anche le commissioni richieste dall’intermediario.

Può interessarti: targhe auto rubate

Pubblicato da Anna Sepe il 5 Maggio 2019