Skoda Octavia Scout, la potenza di una vera 4×4

Skoda Octavia Scout: bisogna faticare duro per ottenere il titolo di scout in casa Skoda, così la nuova Octavia ha dovuto tirare fiori un carattere da vero fuoristrada con buoni valori di stabilità, tenuta, forza di trazione e altezza dal suolo.  Nonostante le sue spiccate caratteristiche da crossover, la Skoda Octavia Scout si adatta bene all’uso quotidiano con consumi ridotti e dimensaioni non esagerate.

Skoda Octavia Scout
Rispetto all’Octavia classica, la Scout è più alta di 31 mm raggiungendo i 171 mm di altezza dal suolo. Grazie al pacchetto Rough-road, di serie, spuntano coperture aggiuntive per proteggere gli elementi del sottoscocca e cerchi in lega da 17″. Le dimensioni vantano gli stessi rapporti di spazio visti sull’Octavia Wagon, tanto che la zona passeggeri è tra le più ampie della sua categoria primeggiando per la lunghezza interna dell’abitacolo (1.782 mm), spazio per le ginocchia (73 mm) e per la testa a livello di sedili anteriori e posteriori, rispettivamente da 982 e 995 mm. Il bagagliaio ha una capacità di 610 litri estendibile fino a 1.740 litri sacrificando la seduta posteriore.

GUARDA LE FOTO DELLA SKODA OCTAVIA SCOUT

Skoda Octavia Scout 4×4
Con le sue caratteristiche, la Skoda Octavia a trazione integrale rispetta gli standard che abbiamo descritto per la valutazione di un’auto 4×4 ricordando che parlare di auto 4×4 non equivale a parlare di fuoristrada! La Skoda Octavia Scout è disponibile esclusivamente con trazione integrale con tecnologia 4×4 basata sulla frizione Haldex 5. Grazie a queste tecnologia, la distribuzione della forza motrice alle quattro ruote varia a seconda delle condizioni del terreno.

Tra le varie auto 4×4 in commercio, la Skoda Octavia Scout riesce a garantire una forza motrice in grado di rimorchiare una massa di 2 tonnellate anche in forte pendenza. La nuova Octavia Scout dispone di sistema di controllo elettronico della stabilità ESC a due fase.

Skoda Octavia Scout, motori
Per la nuova Skoda Octavia Scout sono disponibili tre motorizzazioni, due diesel e una benzina. Le nuove motorizzazioni sono più potenti e hanno consumi più contenuti rispetto alle motorizzazioni del modello precedente. Di serie non manca il sistema Star and Stop automatico e di recupero dell’energia in frenata. I tre propulsori rispettano gli standard della normativa Euro 6, i tre motori sono:

GUARDA LE FOTO DELLA SKODA OCTAVIA SCOUT

2.0 TDI/184 CV (135 kW) 4×4 DSG, la motorizzazione diesel top di gamma abbinata a cambio automatico a doppia frizione e sei rapporti (DSG) e trazione integrale. I consumi, in ciclo combinato, si attestano a 5,1 litri per 100 km.
-Il 2.0 TDI/150 CV (110 kW) che si può abbinare solo al cambio manuale a sei rapporti. Anche in questo caso i consumi di gasolio nel ciclo combinato sono di 5,1 l/100 km ma con una potenza inferiore.
– Il motore 1.8 TSI/180 CV (132 kW) è l’unico benzina disponibile. Combinato a cambio automatico DSG a sei rapporti. Nel ciclo combinato i consumi si attestano a 6,9 litri per 100 km.

Pubblicato da Anna Sepe il 19 luglio 2014