Scatola nera per Auto e assicurazioni

Assicurazione auto con scatola nera? Sì, grazie! Montando la scatola nera in auto, le compagnie assicurative dispongono di un efficace strumento anti-frode e, grazie a un decreto legge ad hoc, l’automobilista può contare sulla diminuzione delle spese per la polizza. 

L’introduzione della scatola nera per le auto è legata al decreto sulle liberalizzazioni, così, ogni compagnia assicurativa, per offrire una polizza (RC di base o furto e incendio) più conveniente, propone il montaggio della scatola nera sul veicolo da assicurare.

Ma come funziona la scatola nera per auto e quali sono i costi di acquisto e montaggio?
Non esistono spese di costi e montaggio perché, almeno per il momento, è la compagnia assicurativa a occuparsi dell’installazione e dell’acquisto del dispositivo. La scatola nera sarà collegata alla porta diagnostica, il cosiddetto Odb dell’auto, l’On-Board Diagnostics. L’Odb trasmetterà alla scatola nera tutti i dati diagnostici della vettura.

La scatola nera per auto, meglio definita come Check Box, può essere vista come un ottimo mezzo antifrode, sia per quanto riguarda la stipula di una copertura furto e incendio, sia per quanto riguarda le numerose frodi realizzate con i falsi sinistri: la scatola nera riuscirà a registrare la dinamica di ogni incidente monitorando i 40 secondi precedenti e i 10 secondi successivi all’impatto. Non si tratta di magia nera: la centralina del’As/Esp trasmetterà dati come una forte decelerazione, gli airbag trasmetteranno l’apertura (o la mancata apertura) dei sistemi di sicurezza o l’attivazione di sistemi per la riduzione dei danni di impatto presenti in alcune vetture (pre safe). In caso di incidente, la scatola nera riuscirà a capire la gravità dell’impatto e così valutare di inoltrare automaticamente una chiamata al 112 per gli interventi di soccorso.

Il Check Box ha il compito di migliorare il rapporto tra agenzia assicurativa e automobilista così da aumentare la fiducia nell’assicurato e ridurre i costi per l’assicurato.

Sono molti i dibattiti accesi circa la convenienza del montaggio della scatola nera. Per ora la scatola nera non è obbligatoria, si tratta di una scelta commerciale dell’automobilista, infatti, se in località ad alto tasso di incidenti con l’introduzione della scatola nera il costo della polizza scende, in altre città dove non vi sono numerosi sinistri ne’ sospetti di truffe, il premio polizza sale.

Pubblicato da Anna Sepe il 12 ottobre 2013