Quanto costa cambiare il motorino di avviamento di un’auto

motorino avviamento Bosch

Il motorino di avviamento di un’auto è un componente meccanico delicato che necessita di una manutenzione accurata. Inoltre, con il nuovo sistema Start & stop che arresta l’auto durante le fermate prolungate, questo va in contro a maggiore usura. Ecco quanto cosa cambiare il motorino d’avviamento di un’auto.

Un’auto è composta da un numero considerevole di parti meccaniche e ognuna di esse contribuisce al buon funzionamento del mezzo. Il motorino di avviamento è un componente specifico che ha la caratteristica di innescare il funzionamento delle varie parti del motore.


Sono molti gli automobilisti che si chiedono come comportarsi per effettuare la manutenzione e come intervenire quando occorre procedere con la sostituzione del motorino di avviamento. Infatti, il guasto o il malfunzionamento di quest’ultimo, dato che ricopre un ruolo nevralgico per il buon funzionamento del motore del veicolo, potrebbe portare a danni onerosi per alcune delle parti vitali dell’auto.

Ad esempio, l’albero motore è uno dei pezzi meccanici che è maggiormente soggetto a guasti dovuti ad una scarsa manutenzione dei componenti ad esso connessi. Pertanto, una manutenzione adeguata è il minimo che si possa fare per prevenire danni accidentali.

Tuttavia, il motorino di avviamento ha una durata limitata nel tempo e occasionalmente è necessario procedere con la sua sostituzione per mantenere alte le prestazioni del veicolo. Inoltre, in caso di rottura, il componente non può innescare il meccanismo d’accensione dell’auto che, infine, non può essere messa in moto. In queste circostanze, è necessario acquistare un nuovo motorino di avviamento, ma come funziona e quanto costa?

Che cosa è il motorino di avviamento auto

Il motorino di avviamento auto è un componente meccanico connesso alla batteria del veicolo che grazie agli impulsi elettrici azionati dalla chiave attiva le parti interne del motore. In pratica, il motore è composto da pistoni, albero motore, ingranaggi, ecc., ma senza questo processo non potrebbe funzionare diventando completamente obsoleto.

L’operazione del motorino di avviamento comprende solo questo innesco e di fatto, una volta che il veicolo è in moto il suo compito è assolto. Eppure, può capitare che il suddetto non giri nel modo giusto o sia danneggiato. In tal caso, il motore potrebbe non funzionare nella maniera adeguata oppure potrebbe non funzionare affatto.

Quando si manifestano delle complicazioni o delle rotture al motorino di avviamento auto è necessario affidarsi ad un esperto. Questo è in grado di trovare la soluzione migliore e verificare l’entità del danno. A questo punto si passa a calcolare il costo del motorino di avviamento e la mano d’opera per un eventuale sostituzione.

Quanto costa acquistare un motorino di avviamento

Il costo minimo di un motorino di avviamento auto generalmente si aggira intorno ai 50 euro e può raggiungere un massimo di circa 100 euro. Questo dipende da diversi fattori come:

  • modello dell’auto
  • anno di produzione
  • caratteristiche specifiche del veicolo

A ciò va aggiunta la mano d’opera ed eventuali lavorazioni aggiuntive. In genere il costo di una sostituzione di un motorino di avviamento auto parte da circa 200 euro fino a raggiungere i 500 euro per modelli e lavorazioni più specifiche.

Prima di lasciare la propria auto in un’officina si può pensare di controllare costi e mano d’opera in diversi centri specializzati. Chiedere un preventivo può aiutare a comprendere quanto spendere e dove condurre la propria auto per sostituire il motorino di avviamento.

Infine, l’auto può essere affidata all’esperto da voi scelto che si occuperà di tutte le operazioni per rimettere il veicolo a nuovo.

Ogni auto ha un suo motorino di avviamento

Quando si è sicuri di dover sostituire il motorino di avviamento auto è necessario tenere in mente che ogni modello e veicolo ne monta uno differente. Pertanto, ogni auto ha il suo motorino di avviamento e non esistono componenti di questo tipo per così dire “universali”.

Ovviamente, come descritto prima, la sostituzione ha dei costi standard e a meno che non si debbano effettuare delle operazioni complesse, i costi sono moderati e non raggiungono cifre esose. Per questa ragione, nonostante i diversi modelli e le numerose tipologie di motorini di avviamento, il budget finale non cambia.

Inoltre, se si vogliono effettuare interventi fai da te è indispensabile conoscere adeguatamente i vari modelli per proseguire con l’acquisto del prodotto. Infatti, un errore nella scelta del motorino di avviamento auto può portare ad una spesa inutile e a un componente non adattabile al vostro veicolo.

motorino avviamento

motorino di avviamento Bosch

Dove acquistare un motorino di avviamento

Per acquistare un motorino di avviamento auto si possono consultare diversi siti leader nel mercato della concessionaria e di parti meccaniche auto. Ad esempio, una scelta può essere quella di acquistare direttamente dalla casa produttrice della vostra autovettura. Inoltre, si può verificare nei centri di auto ricambi della zona in cui si risiede e scegliere quello che più rispecchia le vostre esigenze.

Data l’affluenza del mercato online e e-commerce, questi componenti oggigiorno sono facilmente accessibili dal web e acquistabili sulle diverse piattaforme che si occupano di prodotti auto. Un esempio è Norauto che con la sua esperienza pluriennale nel settore offre una vasta gamma di prodotti e una vendita specifica direttamente dal web.

Potete acquistare un motorino di avviamento auto anche su Amazon.it. Ad esempio in questa pagina potete trovare il motorino di avviamento prodotto da Bosch che vedete nelle due immagini presenti poco sopra in questo articolo. Si tratta di un modello adatto, ad esempio, a una Volkswagen Golf VI due volumi.

Il motorino di avviamento auto è un componente vitale che necessita di una buona manutenzione e di un’attenzione costante. Come visto in questo articolo, la sostituzione del pezzo non è soggetto ad una spesa onerosa, tuttavia, è indispensabile conoscerne le varie tipologie per scegliere quello più adatto al vostro veicolo.

Pubblicato da Fabio Guarino il 15 Agosto 2021