Passaggio di proprietà moto, iter da seguire

passaggio di proprietà auto

Passaggio di proprietà moto: come fare per spendere poco. Quanto costa al PRA, ACI o alla Motorizzazione. Passaggio di proprietà moto in comune. Come fare il calcolo del costo.

Il costo del passaggio di proprietà della moto varia molto, da agenzie ad Agenzia ma… risparmiare è possibile! Per risparmiare sui costi di passaggio di proprietà moto bisogna proseguire con il fai da te.

Il passaggio di proprietà fai da te si può fare presso gli uffici provinciali dell’ACI (al PRA) o presso la Motorizzazione. Ecco i documenti, l’iter da seguire e i costi da sostenere.

Passaggio di proprietà moto in comune

Spesso si parla di passaggio di proprietà moto in comune. In realtà, in questo caso, non è l’iter del passaggio di proprietà che viene fatto al comune, bensì l’autenticazione della firma apposta sull’atto di vendita moto.

Quindi non è possibile fare il passaggio di proprietà moto in comune ma solo uno step preliminare, ovvero quello dell’autenticazione della firma.

Atto di vendita moto

Per rendere valido l’atto di vendita modo bisognerà eseguire l’autenticazione della firma. Questa operazione può essere eseguita presso gli uffici dell’anagrafe del comune di residenza (ecco perché si parla di passaggio di proprietà in comune) oppure presso uno di questi uffici:

  • PRA
  • Uffici della Motorizzazione
  • ACI
  • Agenzie pratiche auto (sconsigliata)

I diritti di segreteria per l’autenticazione della firma ammontano a 0,52 euro.

In ogni caso, sull’atto di vendita moto bisognerà apporre una marca da bollo di 16 euro.

Come fare l’atto di vendita moto

L’atto di vendita moto si esegue sfruttando il certificato di proprietà. Sul retro di tale certificato è presente un riquadro da compilare a carico del Venditore, con i dati anagrafici dell’acquirente. Il venditore, dopo aver inserito i dati anagrafici dell’acquirente, dovrà firmare e datare l’atto di vendita moto davanti a un funzionario pubblico.

Il venditore, per autenticare la firma, dovrà portare con sé:

  • un documento d’identità valido come il passaporto o la carta d’identità.
  • Il Certificato di Proprietà del veicolo, sul retro del quale saranno riportati i dati anagrafici dell’acquirente.
  • Marca da bollo di 16 euro.

Non è obbligatorio che l’acquirente sia presente al momento dell’autenticazione della firma sull’atto di proprietà moto.

Se la moto è stata immatricolata, per la prima volta, dopo il 5 ottobre 2015, non sarà dotata di un Atto di Proprietà fisico! In questo caso bisognerà accedere al sito ACI e usare il servizio di “Consulta il Certificato di Proprietà Digitale”.

Passaggio di proprietà moto, come fare

Una volta chiarito che il passaggio di proprietà moto non si può fare interamente in comune (solo la certificazione dell’atto di vendita si può fare presso le amministrazioni locali), vediamo subito l’iter da seguire e i documenti necessari per poter fare il passaggio di proprietà moto al PRA o alla motorizzazione.

Passaggio di proprietà moto al PRA o in Motorizzazione

Il Pra, è il pubblico registro automobilistico e rappresenta l’ufficio provinciale dell’ACI. In pratica, dire che il passaggio di proprietà moto si fa all’ACI equivale a dire che il passaggio di proprietà moto si fa al PRA!

La legge prevede che il passaggio di proprietà venga fatto entro 60 giorni dall’Atto di vendita.

I documenti da presentare al PRA o in Motorizzazione, per fare il passaggio di proprietà moto, sono:

  • Atto di vendita
  • Certificato di proprietà (ex foglio complementare)
  • Fotocopia e originale della carta di circolazione.
  • Fotocopia e originale di un documento d’identità.
  • Richiesta correttamente compilata di aggiornamento della carta di circolazione
    Vi basterà chiedere al PRA o alla motorizzazione l’apposito modulo da compilare in loco.

Passaggio di proprietà moto, costo

Il costi che esamineremo fanno fede solo alle pratiche fatte presso gli Uffici Provinciali ACI (il PRA) o l’Ufficio Provinciale della Motorizzazione. Il costo del passaggio di proprietà moto, infatti, non cambia in tra PRA o Motorizzazione.

Il costo di passaggio di proprietà moto può aumentare anche di 150 – 200 euro se vi recate presso le Agenzie ACI, Delegazioni ACI o agenzie di pratiche auto. Assicuratevi di recarvi presso un ufficio PRA centrale.

Analizziamo il prezzo del passaggio di proprietà scooter o moto:

  • Aggiornamento della carta di circolazione: 16 euro
  • Diritti alla Motorizzazione: 9 euro
  • Marca da bollo per l’atto di vendita: 16 euro
  • Emolmenti ACI: 27 euro
  • Imposta di bollo e trascrizione al PRA: 32 euro
  • Diritti di segreteria: 0,52 euro

I costi da sostenere per il passaggio di proprietà dello scooter o di una moto ammontano a circa 100,52 euro.

Differenze tra PRA e Motorizzazione:
se il passaggio di proprietà dello scooter lo fate presso la motorizzazione, i pagamenti vanno fatti agli uffici postali. Al costo visto vanno aggiunti i costi relativi ai 3 bollettini postali (3 x 1,30). I bollettini da pagare si possono ritirare presso la stessa posta. Presso il PRA potete pagare solo due bollettini. 

Calcolo costo passaggio di proprietà

In realtà, il costo del passaggio di proprietà moto è “standard” e non dipende dalla cilindrata. Molte persone fanno confusione con la prima immatricolazione o con il calcolo bollo. Quando si parla di passaggio di proprietà non fa differenza di costi tra uno scooter 125, uno scooter 250 o una moto 600! Il costo è fisso e le uniche differenze si possono riscontrare tra le diverse Agenzie di pratiche auto o le succursali “Agenzie e Delegazioni ACI”.

Pubblicato da Anna Sepe il 15 febbraio 2017