Obbligo pneumatici invernali

obbligo pneuamtici invernali

Obbligo pneumatici invernali: sanzioni previste, periodi e date. Tutte le informazioni sulle autostrade e le eventuali revoche.

Con l’obbligo di dotazione invernale, l’automobilista ha quattro possibilità:

  • Pneumatici quattro-stagioni
    Acquistare le cosiddette “gomme four season”, da tenere montati in qualsiasi periodo dell’anno e che rispettino gli standard di legge sulle dotazioni invernali. In questo caso non sarà necessario eseguire alcun cambio pneumatici al passaggio dall’autunno all’inverno o dalla primavera all’estate. Questi pneumatici garantiscono un buon grip in caso di neve e bassi consumi con il suolo asciutto.
  • Gomme termiche
    Acquistare un paio di gomme termiche dal codice di velocità pari o superiore a quello indicato sul Libretto del veicolo. In questo caso, l’automobilista potrà tenere le gomme montate tutto l’anno. Estate inclusa. Anche se nel rispetto della legge, tale soluzione è sconsigliata perché gli pneumatici invernali tendono a usurarsi più velocemente in estate e a gravare di più sui consumi.
  • Pneumatici invernali
    Comprare un paio di gomme termiche (codice di velocità inferiore, uguale o superiore) da montare in vista dell’obbligo di pneumatici invernali e smontare nella seconda metà di aprile.
  • Pneumatici estivi e catene da neve
    E’ possibile circolare con pneumatici estivi anche in inverno a patto che si disponga a bordo (o montati sulle ruote in caso di neve) di catene da neve per auto o catene raglio.

Per maggiori informazioni sulle migliori catene da neve per auto.
Per maggiori informazioni sui migliori pneumatici invernali, test pneumatici invernali.

Obbligo pneumatici invernali, sanzioni e punti patente

I trasgressori “pizzicati” a circolare senza dotazione invernale e privi di catene da neve a bordo, rischiano di incorrere in sanzioni pecuniarie che vanno da un minimo di 80 euro fino a un massimo di 318 euro. Oltre alla multa in denaro, sono previste sanzioni amministrative con la decurtazione di 3 punti patente.

In realtà, l’ammontare delle multe varia in base alle strade in cui si circola. Chi è sorpreso a circolare in centri abitati senza dotazioni invernali o catene a bordo, dovrà pagare “solo” 41 euro. Fuori dai centri abitati la multa sale a 84 euro e aumenta con manto innevato e in condizioni di rischio.

Obbligo pneumatici invernali, le date da conoscere

In genere non vi è alcuna revoca dell’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo. Le date da rispettare nelle zone in cui vige l’obbligo, da Milano a Napoli, sono sempre le stesse:

  • – dal 15 novembre al 15 aprile

Attenzione! L’obbligo è valido anche fuori le date indicate se si verificano eventi atmosferici avversi. Ecco cosa scrive l’Anas SpA (Azienda Nazionale autonoma delle Strade) circa l’obbligo di pneumatici invernali e catene a bordo:

“L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.”

Se, prima del 15 aprile si verificano condizioni climatiche particolarmente miti, alcuni enti e gestori possono eseguire una revoca anticipata dell’obbligo pneumatici invernali e dispositivi anti-sdrucciolo a bordo (catene da neve). E’ capitato lo scorso anno, quando in tutta Italia solo Autovie Venete ha eseguito una revoca anticipata nel mese di marzo, tuttavia, l’obbligo restava in vigore sui tratti di competenza di FVG Strade e Autostrade per l’Italia del territorio.

Si può circolare in estate con pneumatici invernali?

Sì, ma solo a patto che il codice di velocità indicato sugli pneumatici è uguale o superiore a quello indicato nella carta di circolazione del veicolo.

Qual’è la sanzione prevista per chi circola con pneumatici invernali in estate?

Come premesso, le sanzioni scattano solo se il codice di velocità degli pneumatici è inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

C’è un periodo di tolleranza che il Codice della Strada prevede per il montaggio e lo smontaggio dei pneumatici invernali; tale periodo è di circa un mese, quindi le sanzioni non sono previste ne’ dal 16 ottobre, ne’ entro il 16 maggio.

Chi è sorpreso a circolare, dopo il 16 maggio, con pneumatici invernali con un codice di velocità inferiore da quello prescritto sulla carta di circolazione, sarà sanzionato con una multa di 416 euro, il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di collaudo.

Per essere sempre informati sulla situazione del traffico delle strade italiane e venire a conoscenza di eventuali disagi alla viabilità arrecati da ghiaccio o neve, è possibile scaricare l’applicazione VAI Anas Plus, disponibile al download gratuito sia per dispositivi iPhone OS, sia per sistema operativo Android.

Pubblicato da Anna Sepe il 20 gennaio 2016