Nuova Polo My 2014

In occasione del Salone dell’automobile di Tokyo 2013 tenutosi al Makuhari Messe di Chiba dal 23 novembre fino al primo dicembre, la Volkswagen ha presentato la sua ultima versione della Polo. La nuova Polo dovrebbe arrivare sul mercato nella primavera del 2014.

Il modello di segmento B targato Volkswagen rientra in commercio con un look leggermente aggiornato; ai pochi ritocchi estetici sono state affiancate novità consistenti sia per quanto riguarda le motorizzazioni disponibili, sia per ciò che concerne l’abitacolo.

Gli interni sfoggiano un cruscotto molto più simile a quello visto sulla nuova generazione di Volkswagen Golf. Anche la posizione di guida porterà dei miglioramenti per non parlare della tecnologia di bordo:
ci aspettiamo un sistema di Infotainment (Informazione e Intrattenimento) più ricco che si pone all’utente mediante un display touchscreen derivato dalla sorellina maggiore.

Chi ha già guidato la citycar Volkswagen Up! ha già assaporato indirettamente l’esperienza di guida della nuova Polo 2014: tra le motorizzazioni disponibili, la Up! e la Polo condividono il tre cilindri benzina da 1 litro sia da 60 che da 75 cavalli. 
La gamma dei propulsori dovrebbe essere ampliata con le versioni Blue Motion e con una versione potenziata del TSI da 1.2 litri che passerà dagli attuali 90 cavalli ai 110 della versione My 2014. Tra le motorizzazioni disponibili non manca un motore 1.4 TSI da 140 a 150 cv. La versione Polo GTI verrà equipaggiata con l’1.8 litri da 185 cavalli.

Per ciò che concerne i propulsori diesel, la nuova Polo 2014 sarà disponibile con il motore 1.4 TDI a tre cilindri da 75 e 105 cavalli che subentrerà ai propulsori da 1.2 e 1.6 litri.

Quanto costerà la nuova Polo? L’ipotesi più plausibile è che il listino del modello non verrà modificato, almeno non per quanto riguarda il “modello base”, tuttavia i prezzi non sono stati ufficializzati e all’uscita mancano ancora mesi.

La Polo MY 2014 non prevede cambiamenti radicali, ma soltanto leggeri ritocchi: dall’estetica ciò che salta all’occhio sono i nuovi cerchi e le inedite prese d’aria frontali. E’ per questo che non ci aspettiamo grandi cambiamenti al prezzo d’ingresso della entry level.

Pubblicato da Anna Sepe il 11 dicembre 2013