Moto usata, cosa controllare

Moto usata cosa controllare

Moto usata, cosa controllare: una guida dedicata a chi è in procinto di comprare una moto usata e cerca indicazioni su cosa guardare per verificare il reale stato di usura del veicolo.

Dopo aver consultata migliaia di annunci online avete trovato la moto usata che vi ispira, è proprio il modello che volevate ma giustamente temete una fregatura. Con l’usato non si scherza per questo è meglio controllare il prima persona la moto e acquistarla solo dopo aver fatto un lungo giro di prova.

Moto usata, cosa controllare

  • L’estetica

Controllare l’estetica della moto non vi dirà solo se il proprietario curava il veicolo o meno. Certo, controllando lo stato delle viti e delle parti metalliche è possibile capire se la moto è stata pulita meticolosamente ma non vi svelerà tutto. L’estetica va controllata soprattutto per capire se il veicolo è stato riverniciato, se tutti i componenti presenti sono originali e se sono presenti eventuali graffi o ammaccature, indice di cadute o peggio, incidenti. Fate attenzione anche a eventuali tracce di riparazioni.

  • Moto usata incidentata
Sempre per verificare eventuali guasti e incidenti, verificate la simmetria della moto: visionate la linea centrale e le forcelle. Controllate che su barre, scarico, plastica e leve non ci siano curvature o graffi.
  • Catena, corona e pignone

Quanti chilometri ha realmente percorso la moto usata che volete comprare? Per scoprire se il contachilometri mente, dovete controllare lo stato di usura di catena, corona e pignone. Si tratta di elementi che di solito devono essere cambiati ogni 30.000 – 35.000 chilometri.

  • Il serbatoio

Aprite il serbatoio: c’è ruggine o vernice di color latteo nella parte interna? La benzina ha il suo colore originale o è più scura? Se c’è presenza di ruggine e benzina dal color del tè, la moto non viene usata da molto tempo, si tratta di benzina vecchia è va sostituita prima del giro di prova.

  • Le gomme

Controllate lo stato di usura di penumatici e cerchi. La condizione delle ruote può darvi indizi sullo stile di guida del motociclista che vi sta vendendo la sua moto usata, così potete capire se anche le altri parti meccaniche, così come le ruote, sono state messe a dura prova. Se state comprando la moto usata presso un rivenditore privato e le ruote sono consumate, chiedete un ulteriore sconto mentre vi ricordiamo che un rivenditore non può fornirvi un veicolo dalle ruote lisce!

  • Le componenti elettriche

Da controllare: batteria e componenti elettriche, verificate che il suono d’avviamento sia pulito e che tutte le luci e il quadro strumenti funziona.

  • Tagliandi

Date una sbirciata al libretto dei tagliandi, assicuratevi che siano stati fatti con regolarità. Se manca la documentazione potete permettervi di essere sospettosi.

Moto usata, cosa controllare: i consigli di Passione motori
In questo video troverete i consigli di Passione Motori su cosa chiedere e cosa guardare al momento dell’acquisto di una moto usata.

Moto a km zero

Se volte una moto usata come nuova, risparmiando anche più di 1000 euro sul prezzo d’acquisto del veicolo di prima immatricolazione, valutate di prendere una moto a km zero. In questo caso, le cose da controllare sono le stesse viste per le automobili. Se volete comprare una moto a km zero tutelatevi leggendo questo articolo Come comprare un’auto a km zero.

Pubblicato da Anna Sepe il 4 aprile 2015