Mercedes C63 AMG Edition 507

Mercedes C63 AMG Edition 507

Ben 507 Cv di potenza con un motore V8 che neanche i migliori tuner, e invece è tutta regolarmente di serie. La nuova “piccola” con il marchio sportivo AMG è la più sfiziosa delle cattive urbane.

GUARDA LE FOTO: Mercedes C63 AMG Edition 507

Perché ci sono i SUV da città e le auto che puoi esibire, quelle con un un rumore dagli scarichi che è tutto un programma anche se ti muovi al verde di in un tranquillo semaforo del centro. Perchè ci sono le Mercedes e poi le AMG, in particolare questa C63, l’ultima delle auto con la stella a montare il motore V8 da 6,2 litri di cilindrata senza il turbo. Quello all’antica, che suona come una orchestra.



La C63 Edition 507 è tutta qui. Una vettura che da aprile sarà regolarmente a listino ma che sembra elaborata da uno specialista che se ne frega dell’eleganza abituale delle vetture di Stoccarda. Quel numero, 507, sta proprio per i cavalli di potenza del motore, un gioiello montato mano con “pistoni forgiati”, “albero alleggerito” e “centralina rimappata”. Insomma quelle cose tecniche che si fanno e sanno i meccanici, quando si vuole spremere fino all’ultima goccia di cattiveria da una auto che già di suo non è timida. Adesso raggiunge la velocità massima di 280 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi. No, non è timida.

Dovresti scegliere una auto americana come la Ford Mustang o la Chevrolet Camaro per avere  la stessa certezza di non passare inosservato, ma questa è ancora una Mercedes e ha qualcosa in più. Guarda i freni, per esempio, con dischi dal diametro astronomico di 35 centimetri e mezzo e pinze dipinte di rosso, oppure quei due nuovi sfoghi d’aria ricavati sul cofano motore d’alluminio, o ancora i cerchi in lega da 19 pollici in grigio titanio lucido o grigio grafite opaco.

Lo spoiler posteriore, gli specchietti o la parte inferiore della coda: tutti i dettagli sono in nero lucido. Gli interni? Tanto carbonio e pelle con il volante rivestito in Alcantara mentre la leva del cambio automatico a 7 marce ha il logo storico della AMG, la fabbrica speciale di Affalterbach in Germania da dove le Mercedes più impressionati e che bisogna anche imparare a guidare: nel prezzo sarà compreso anche un corso di guida presso la AMG Driving Academy.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 4 febbraio 2013