Honda Civic Tourer, dettagli e debutto

Con il 2014 arriverà sul mercato la Civic Tourer, la wagon da record di Casa Honda. La Tourer è stata studiata per piacere a noi occidentali, è perfetta per le famiglie numerose o per le personalità dinamiche che desiderano spazio a volontà. La Civic Tourer è la variante Wagon della sorella più compatta.

La spaziosità e il confort di bordo non penalizzano le linee sportive e il look aggressive. Perché in apertura l’abbiamo definita una wagon da record? Proprio per la spaziosità di bordo: il bagagliaio, se si reclina lo schienale del divano, arriva a 1.668 litri!

GUARDA LE FOTO DELL’HONDA CIVIC TOURER 2014

Il bagaglio “compatto”, senza il sacrificio dei posti a sederi per i passeggeri, ha una capacità di 624 litri, ben 134 in più rispetto alla Focus Wagon e 124 litri in più se si paragona alla capacità di carico dell’Opel Astra Sports Tourer. Insomma, c’è posto per tutte le valigie di famiglia e per questo la Civic Tourer si pone al vertice della categoria per ciò che concerne la capacità di carico.

Le sue dimensioni la vedono più lunga di 23,5 cm della berlina, arriva quindi a 4,52 metri di lunghezza. L’uscita della Honda Civic Tourer è prevista per il prossimo febbraio. Con la Civic Tourer dovrebbe debuttare a bordo anche la tecnologia “Dynamic dumpers system”, sistema grazie al quale sarà possibile selezionare tra tre differenti settaggi per l’assetto posteriore che non manca di sospensioni adatte a uno stile di guida più sportivo. A seconda del settaggio selezionato si avrà un assetto più duro o più morbido.

GUARDA LE FOTO DELL’HONDA CIVIC TOURER 2014

La spaziosità di bordo è accompagnata da motorizzazioni a scelta tra diesel e benzina, tra le novità, sotto il cofano sarà possibile vedere il nuovo motore 1.6 diesel da 120 cv. Le specifiche del benzina vedono un motore 1.8 litri i-VTEC da 142 cavalli (disponibile con cambio manuale e automatico) ma come anticipato, il pezzo forte è la motorizzazione 1.6 i-DTEC, turbodiesel da 120 cavalli e ben 300 Nm di coppia massima con emissioni di Co2 ridotte a 99 g/km e consumi altrettanto interessanti.

Pubblicato da Anna Sepe il 28 ottobre 2013