Come verificare bolli auto pagati

Come verificare bolli auto pagati

Come verificare bolli auto pagati: l’iter da seguire per ottenere la visura dei bolli auto arretrati. Cosa fare in caso di bolli auto non pagati.

Cos’è il bollo auto?

Il bollo auto è una tassa di possesso regionale che fino a qualche tempo fa era detta anche “tassa di circolazione”. Il pagamento del bollo auto è obbligatorio per tutti i veicoli immatricolati nel territorio italiano . Se questa tassa regionale non viene pagata si rischiano pesanti sanzioni e addirittura la cancellazione d’ufficio dal PRA. Dunque meglio versare questa imposta ed evitare brutte sorprese. Tuttavia, tra le varie tasse da pagare talvolta capita che ci si confonda, che non si è sicuri di aver pagato il bollo. Spesso ci si chiede “come faccio a sapere se ho pagato il bollo dell’auto?” scopriamolo in questo articolo!

Come verificare i bolli auto pagati

Le procedure burocratiche in Italia sono sempre un po’ macchinose, complicate. Nonostante ciò verificare i bolli auto pagati è una procedura estremamente semplice ed intuitiva.
Per verificare i bolli auto pagati vi occorreranno soltanto pochi strumenti e informazioni.

Controllare se bollo auto pagato, cosa serve:

– Un computer, tablet o smartphone.
– Collegamento ad internet
– Numero di targa e dati del veicolo da verificare.

Vi sono due principali metodi per verificare i bolli auto pagati:
– tramite i servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.
– tramite il sito dell’Aci.

Agenzia delle Entrate bolli auto

Il controllo dei bolli auto pagati può essere eseguito direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate che fornisce questo servizio gratuito. Il servizio per verificare i bolli auto pagati è disponibile per i cittadini residenti nelle Regioni all’interno delle quali la gestione dell’imposta automobilistica è assegnata all’Agenzia. Nel dettaglio è possibile verificare il pagamento del bollo auto (tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate) nelle seguenti regioni:

– Friuli Venezia Giulia.
– Sardegna.
– Sicilia.
– Marche
– Valle D’Aosta.

Il modulo online per procedere con la verifica deve essere compilato inserendo una serie di informazioni:

– Regione beneficiaria.
– Categoria d’appartenenza del veicolo (autoveicolo, motoveicolo, rimorchio, ciclomotore).
– Targa del veicolo.
– Anno di pagamento dell’ultima imposta.

A questo punto basterà cliccare sulla dicitura “visualizza pagamenti” per verificare i bolli auto pagati!

Nota bene!
Vi ricordiamo che per poter accedere al servizio dovrete avere a disposizione tutti i dati. L’inserimento di ogni informazione  è obbligatorio per poter procedere con la verifica dei pagamenti.

Visura bolli auto arretrati: come verificare i bolli auto pagati tramite l’Aci

Anche per le regioni convenzionate con l’Aci è previsto un servizio gratuito per verificare i bolli auto pagati.

Ecco le Regioni che possono controllare lo stato dei pagamenti del bollo auto tramite il sito dell’Aci:

  • Abruzzo.
  • Basilicata.
  • Calabria.
  • Campania.
  • Emilia Romagna.
  • Lazio.
  • Liguria.
  • Lombardia.
  • Marche.
  • Molise.
  • Piemonte.
  • Puglia.
  • Toscana.
  • Umbria.
  • Veneto.
  • Valle D’Aosta.
  • Friuli Venezia Giulia.
  • Provincia Autonoma di Bolzano.
  • Provincia autonoma di Trento.
  • Sicilia.

Per verificare i bolli auto pagati vi basterà accedere all’area dedicata del sito web dell’Aci. Anche in questo caso il modulo va riempito con una serie di dati quali:
– La regione di residenza dell’Intestatario.
– Il tipo di pagamento da effettuare.
– Il tipo di veicolo.
– La targa del veicolo.

Una volta inseriti i dati vi basterà digitare il codice di sicurezza sulla destra e cliccare sul bottone “Calcola” per verificare il pagamento bollo auto.

Verifica pagamento bollo auto Lombardia

Alcune regioni come ad esempio la Lombardia, forniscono dei servizi di verifica del pagamento bollo auto analoghi a quelli forniti da Agenzia delle Entrate e Aci. Dunque se avete difficoltà con i servizi online citati in precedenza, potete in alternativa controllare se il sito della vostra regione di residenza mette a disposizione gli strumenti per verificare il pagamento del bollo auto. Vi basterà utilizzare l’apposito box di ricerca presente nei portali. L’iter è praticamente il medesimo e occorre avere a portata di mano i dati relativi al veicolo (in primis la targa) e alla tipologia di pagamento utilizzata.

Cosa succede se non avete pagato il bollo auto per più anni consecutivi? Tutte le informazioni sono disponibili nella pagina di approfondimento bollo auto non pagato.

Pubblicato da Anna Sepe il 31 marzo 2017