Come trainare un’auto

Come trainare un’auto: vi sono delle regole da rispettare per il traino di un veicolo e le riassumeremo integralmente in questa pagina. Innanzitutto bisogna precisare che non sempre è possibile trainare un’auto in autonomia, in alcune circostanze è necessario rivolgersi al soccorso stradale e pagare la tariffa per il pronto intervento.

Quando è necessario chiamare il soccorso stradale?
Il traino di un veicolo in avaria può avvenire su tutte le strade fatta eccezione per le autostrade e sulle strade extraurbane principali, dove, è necessario usufruire del servizio di traino offerto dal soccorso stradale.

Quanto costa farsi trainare l’auto in avaria?
Il prezzo del servizio traino è disponibile per auto, scooter e moto, e varia in base al peso del veicolo da trainare, alla distanza da percorrere, alla strada (se in autostrada o nelle strade urbane) e al giorno e ora in cui si è verificata l’avaria. Ricordiamo che sulle autostrade è necessario l’intervento del soccorso stradale. Per sapere quanto costa far trainare un’auto, consultate le tabelle con le tariffe ufficiali.

“Le tariffe subiscono un incremento del 20% per servizio NOTTURNO e FESTIVO (N – F) compreso il SABATO. In caso di assegnazione dell’intervento da parte della Centrale Operativa di ACI Global, l’orario di riferimento sarà considerato quello di attivazione del Centro Delegato. In viabilità ordinaria il servizio notturno inizia alle ore 20:00 e termina alle ore 07:00. In viabilità autostradale il servizio notturno inizia alle ore 22:00 e termina alle ore 06:00.”

Come trainare un’auto
Le regole per effettuare il traino sono chiare:
– deve essere utilizzato un solido collegamento tra i due veicoli
– il sistema di collegamento deve essere idoneamente segnalato al fine di essere avvistato ed essere chiaramente percepibile da parte degli altri utenti della strada
– il veicolo trainato deve attivare le quattro frecce oppure, in mancanza (perché non presente o non efficiente), deve avere esposto sulla parte posteriore il segnale mobile di pericolo (il triangolo) o il pannello quadrangolare a strisce oblique bianche e rosse, ordinariamente usato per segnalare le sporgenze posteriori;

Il collegamento tra le due auto deve essere disposto mediante fune, catena, cavo, barra rigida o un altro analogo attrezzo.
NB.: il dispositivo di traino (fune o cavo che sia) va esclusivamente collegato agli occhioni di traino; qualunque altro posto comprometterebbe l’integrità del veicolo e potrebbe creare situazioni pericolose. Alla guida non bisogna mai superare i 35 chilometri orari.

Cavo traino auto: dove comprarlo per risparmiare

I prezzi dei cavi traino per auto non sono eccessivamente alti anche se in alcuni negozi, le corde da traino possono arrivare a superare il prezzo di 50 euro. Molto dipende dal produttore ma ancora di più dalla concorrenza. Per strappare i prezzi più bassi è possibile sfruttare la compravendita online.

Su Amazon, un ottimo cavo traino per auto, capace di trainare automezzi fino al peso di 5 tonnellate, è proposto al prezzo di 19,06 euro con spedizione gratuita. Si tratta del Cavo traino Carpoint che presenta un diametro di 18 mm e un imballo compatto e facile da trasportare nel cofano o nelle tasche laterali delle portiere.

Chi vuole risparmiare può acquistare la corda traino Simply che presenta la medesima portata ma un prezzo di 15,24 euro con spedizione gratuita. L’imballo risulta leggermente più ingombrante del precedente. I due cavi da raccordo sono abbastanza robusti e hanno un’apertura tale da fissarsi anche ai ganci traino più robusti e dallo spessore tubolare anche superiore ai 14 mm.

Abbiamo segnalato questi due prodotti perché considerati dall’ottimo rapporto qualità/prezzo e per le opinioni positive degli utenti che hanno già avuto modo di testare i cavi per trainare auto o addirittura furgoni.

Altre dotazioni da usare in combinazione del cavo traino:

Read more at https://www.latuaauto.com/cavo-traino-auto-7211.html#EDRciIBs9LXRBxBt.99

Pubblicato da Anna Sepe il 2 ottobre 2014