Come risparmiare sull’acquisto di un’auto

Meglio comprare un’auto o noleggiarla? Oggi per risparmiare sull’acquisto di un’auto non bisogna solo considerare la scelta “nuovo” o “usato”, “benzina”, “gpl” o “gasolio”. Chi intende comprare un’auto dovrà valutare bene tutte le opportunità di risparmio proposte dal settore automobilistico districarsi così tra offerte d’acquisto, leasing o noleggio a lungo termine

Il mercato è crudele: l’auto perde valore rapidamente così chi compra un veicolo nuovo, dopo pochi anni, è costretto a svenderlo quindi a volte vale la pena prendere in considerazione il noleggio a lungo termine o l’acquisto in leasing. Il noleggio a lungo termine e il leasing sono ormai divenute soluzioni rivolte a tutti, non più soltanto ad aziende o liberi professionisti.

Confrontiamo le tre formule per esaminare quali sono i pro e i contro e capire come risparmiare sull’acquisto di un’auto. 

La forma tradizionale, l’acquisto diretto dell’auto
I contro sono chiari: l’acquirente non potrà pianificare con accuratezza quali saranno i costi di gestione dell’auto. Se per l’Rca non è poi così difficile farsi due conti, sarà difficile calcolare le spese di carburante, le spese di manutenzione e soprattutto non è affatto facile prevedere quale sarà il futuro valore di rivendita del veicolo. Tali inconvenienti sono comuni sia se si tratta di comprare un’auto nuova o usata. L’acquisto di un’auto conveniente a chi ha una buona disponibilità di denaro liquido, così da non dover subire l’aggravio economico di un finanziamento e conviene di più quando si acquista un’auto di un brand o un modello poco soggetto a svalutazione dell’usato.

La formula del leasing
Con il leasing, l’acquirente potrà calcolare e pianificare con estrema accuratezza le spese legate all’auto e alla sua gestione. Dal carburante fino ad arrivare alla manutenzione: comprare un’auto in leasing significa pagare un canone mensile che consentirà di poter percorrere un certo chilometraggio all’anno (e da qui si può facilmente calcolare la spesa massima di carburante). Nel canone mensile sono di solito comprese tutte le spese legate alla manutezione dell’auto, sia quella ordinaria che straordinaria in caso di danni accidentali al veicolo (es.: se si fora una gomma, si rompe un fanalino…). La spesa è ripartita in più rate al termine delle quali l’automobilista potrà scegliere se riscattare, sostituire o riconsegnare l’auto. Tutti i dettagli sull’acquisto di un auto in leasing sono disponibili in questo articolo. Al momento della stipula di un contratto di leasing è necessario leggere le clausule perché talvolta i servizi offerti con il canone mensile sono troppo scarni.

La formula del noleggio a lungo termine
Anche in questo caso la spesa è ripartita in canoni mensili che comprendono tutte le spese e tutti i costi, dal finanziamento della somma ai servizi di manutenzione, di assicurazione ed eventuali spese legate all’auto sostitutiva. In questo caso i tempi di consegna sono decisamente più lunghi e potrebbero sorgere contenziosi al fine della durata del noleggio sia per le condizioni in cui si restituisce l’auto sia per una quantità eccessiva di chilometri effettuati: nella gran parte dei casi è fissato un tetto massimo di chilometri percorribili all’anno.

Pubblicato da Anna Sepe il 21 novembre 2013