Come richiedere il telepass

Abbiamo già parlato del montaggio del telepass, ma come si fa per ottenere questo dispositivo? Quali sono i documenti necessari per effettuare la richiesta e soprattutto, a quanto ammontano i costi da sostenere? 

Il telepass è un dispositivo che consente il pagamento del pedaggio mediante addebito su carta di credito o su conto corrente bancario. La richiesta del telepass può essere effettuata presso uno dei tanti Punto Blu disseminati su territorio o presso la propria banca convenzionata. I più pigri possono richiedere il telepass tramite internet, opzione che sconsigliamo perché si riceverà il kit telepass dopo diverso tempo: prima dell’inoltro dell’apparato telepas, il richiedente riceverà il contratto precompilato che dovrà firmare e poi spedire.

Per avere il telepass è necessario che i dati anagrafici forniti per accedere al servizio coincidano con quelli del titolare del conto corrente. In altre parole, possono aderire al servizio telepass solo i titolari di carta di credito e/o conto corrente. A ogni dispositivo telepass possono essere associate due targhe.

Quali sono i documenti richiesti per ottenere il telepass?
-dati anagrafici (documento d’identità, codice fiscale e numero di telefono)
-numero di targa del veicolo
-coordinate bancarie in formato IBAN

Arriviamo alla fatidica domanda… quanto costa il telepass?
I costi del Telepass non prevedono alcuna maggiorazione sul prezzo del tratto percorso in autostrada: consistono pertanto nella tariffa che il conducente avrebbe pagato utilizzando i metodi di pagamento tradizionali e di un canone di locazione trimestrale. Quanto costa comprare il telepass? In effetti il telepass non si compra ma si prende in locazione a fronte di un prezzo di poco più di un euro al mese (3,75 euro a cadenza trimestrale). Dato che il telepass non costituisce una proprietà, esso non può essere venduto e chi desidera recedere il contratto dovrà restituire il dispositivo presso uno qualsiasi dei Punto Blu. Chi non restituisce il dispositivo dovrà addossarsi la spesa di circa 25 euro. In ugual misura, chi smarrisce il telepass dovrà pagare una cifra analoga.

Chi non ha un conto corrente, un bancomat o una carta di credito, può richiedere il Telepass Ricaricabile. In questo caso l’utente non ha un canone trimestrale ma è tenuto a ricaricare il dispositivo per tenere fronte alla spesa del pedaggio. Nel caso di telepass ricaricabile, l’apparecchio si acquista a un prezzo di 49,90 euro presso i punti Blu delle regioni che adoperano tale sistema.

Altre informazioni, se avete intenzione di bloccare il telepass, consultate la procedura nell’articolo Furto Telepass, procedure di blocco.

Pubblicato da Anna Sepe il 17 ottobre 2013