Come pulire i vetri interni dell’auto

Per garantire la massima visibilità e avere un abitacolo a regola d’arte, è necessario pulire i vetri interni dell’auto. Un errore molto comune vede l’impiego dei detergenti per la pulizia dei vetri delle finestre di casa: i detergenti per la casa contengono quasi tutti ammoniaca e non sono adatti per i vetri dell’auto.

Molte persone preferiscono pulire i vetri interni dell’auto utilizzando semplicemente l’acqua. Certo, l’acqua è un buon solvente, sicuro e delicato, non danneggia i vetri ma non è abbastanza sgrassante: se ci sono macchie più ostinate l’acqua non basterà.

Tuttavia, se i vetri interni dell’auto non presentano macchie di grasso, è possibile pulirli con acqua e un buon panno in microfibra. In commercio si trovano asciugamani in microfibra per la pulizia dei vetri interni dell’auto. Una microfibra di alta qualità sarà abbastanza forte da rimuovere pelucchi e straordinariamente assorbente così da evitare striature.

Sia se si utilizza solo acqua, o acqua con l’aggiunta di un detergente, è bene munirsi di due panni in microfibra di alta qualità. Uno servirà per passare il solvente (acqua con o senza detergente) e l’altro servirà per asciugare.

Chi ha un Suv, con ampie vetrate e magari anche tetto panoramico, per la pulizia dell’interno dei vetri dell’abitacolo, potrebbe preferire un apposito strumento atto a raggiungere anche gli angoli più difficili da pulire con i classici panni in microfibra. Lo strumento mostrato in foto si chiama “Glass Master” e presenta vari “cuscinetti” per detergere, per sciacquare e infine per asciugare, decisamente comodo e pratico per la pulizia dei vetri interni dell’auto.

A prescindere dagli strumenti scelti, possiamo sintetizzare così la procedura per pulire i vetri interni dell’auto:
Spruzzare l’eventuale detergente a secco sui vetri interni (munitevi di un detergente specifico di qualità)
Prestate attenzione agli angoli dei finestrini
Per pulire il parabrezza anteriore sedetevi al posto del passeggero in quanto l’accesso al vetro non sarà ostacolato dal volante
L’interno del lunotto è più difficile da raggiungere e dovrebbe essere pulito per ultimo con qualche sforzo da contorsionista
Per ogni vetro bisognerà:

  • spruzzare detergente a secco
  • strofinare con apposito panno
  • risciacquare
  • asciugare con un altro panno in microfibra.
  • Assicuratevi di aver asciugato bene ogni parte del finestrino per evitare l’insorgenza di fastidiosi aloni.

Si i vetri interni dell’auto sono muniti di film fumé o altre pellicole sottili atte a oscurare i vetri dell’auto, quando provvedete alla loro pulizia, utilizzate solo acqua o un solvente iper-delicato. Anche in questo caso assicuratevi che non sia contenuta dell’ammoniaca.

 

Pubblicato da Anna Sepe il 18 luglio 2013