Come piegare in moto

Oggi vedremo come piegare in modo accennando sia ad alcune “tecniche” posturali, sia ai vari contesti in cui si può trovare il motociclista. Per aiutarci nella spiegazione, vi proporremo il video del motociclista esperto Enrico Bigioni.

Nel video è mostrata la postura corretta per piegare in moto, infatti la gran parte di dubbi sorgono proprio su come “spostare il corpo” o come tenere la testa quando si piega. Chi è alle prime armi non dovrebbe avere fretta di imparare e dovrebbe lasciar fare all’esperienza e alla pratica, magari si può ripetere per mille e più volte la stessa curva!

Ricordate che piegare in moto non significa emulare Valentino Rossi per le strade della città, quindi qualsiasi operazione deve essere fatta nella più assoluta sicurezza: una piegare in curva tenendo un basso numero di giri del motore, può costituire un vero pericolo! Torniamo alla postura:
-come si tiene la testa? Dovrà seguire il corpo inclinato o porsi perpendicolare all’asfalto?
-come bisogna spostare il corpo sulla sella?
A rispondere a queste domande ci pensa il video e una nostra breve premessa. A livello descrittivo, il pilota che vuole piegare in moto deve portare il peso in avanti e verso l’interno della curva, per farlo bisognerà spostare il corpo verso il serbatoio e inclinarsi con la gamba dalla parte dell’esterno curva.

Altre dritte generali si possono sintetizzare così:
-il pilota dovrebbe entrare largo n curva, se si curva a destra, dovrà spostarsi verso il centro della carreggiata (senza superare la linea bianca, ovviamente) se si curva a sinistra, dovrà portarsi verso il bordo della carreggiata.

Meglio fare pratica in una curva poco trafficata e soprattutto a senso unico!

Oltre alla postura, bisogna valutare bene le condizioni stradali in relazione alla moto che si ha sotto al sedere: la moto sta perdendo aderenza? Che tipo di fondo stradale state percorrendo? Ricordate che l’asfalto può giocare strani scherzi! Non solo se il fondo è bagnato ma anche dal tipo di grana, dall’usura… Ricordate che dal tipo di asfalto cambierà grip e così bisognerà piegare attuando sfumature pratiche differenti.

Pubblicato da Anna Sepe il 31 agosto 2013