Come oscurare i vetri posteriori

come oscurare i vetri posteriori

Probabilmente per strada avrete notato un’auto con i vetri posteriori scuri e… sì, avete pensato che con i finestrini oscurati l’auto assume un look più accattivante. Da questa idea potete passare all’azione e oscurare i vetri dell’auto con diversi sistemi.

Vetri scuri auto

Il sistema più economico per oscurare i vetri dell’auto prevede l’impiego di pellicole oscuranti di facile applicazioni ma è possibile anche oscurare i vetri dell’auto senza pellicole adesive.

Chi non vuole badare a spese, può provvedere alla sostituzione del lunotto e dei cristalli posteriori scegliendo ricambi originali o aftermarket già oscurati. Sul mercato, infatti, a prescindere ad quale sia il modello d’auto, puoi trovare un lunotto posteriore oscurato così come i cristalli posteriori già scuri. I costi? Tutto dipende dal ricambio che sceglie e dal modello d’auto che hai.

Per esempio, il lunotto posteriore fumé per una Fiat Freemont originale, ha un costo di 360 euro, se si sceglie un pezzo di ricambio di terze parti, il costo scende a 170 euro. Per un lunotto posteriore privacy (oscurato) per la Fiat Panda, si parla di prezzi che girano intorno agli 80 – 90 euro per un pezzo aftermarket, mentre solo per un singolo cristallo posteriore se volgete lo sguardo ai ricambi originali, il costo passa a 130 euro.

In terza e ultima analisi, per oscurare i vetri dell’auto potete usare delle vernici spray che vanno a creare un film sottile sul vetro. Questi prodotti potrebbero, però, lasciare residui ed essere difficili da gestire.

Come oscurare i vetri posteriori con il fai da te

Oggi vedremo come oscurare i vetri posteriori con metodi “fai da te”. Oscurare i vetri posteriori è una scelta che può essere dettata da un’esigenza di privacy o per fattori estetici. Prima di passare al fai da te, vi spieghiamo che vi sono dei precisi limiti imposti dalla legge.

E’ vietato oscurare i vetri dell’auto? No, ma bisogna agire seguendo le normative europee di riferimento. 

Multa per vetri oscurati

Secondo la legge italiana, si possono oscurare i vetri solo sui cristalli della seconda fila, pena una sanzione che può variare dai 71 ai 262 euro e, se avete la sfortuna di imbattervi in un operatore zelante, può subentrare il ritiro della carta di circolazione e scattare l’obbligo di revisione. Per questo è meglio oscurare i vetri seguendo i limiti imposti dalla legge.

Il codice della Strada, così come le normative italiane, non si sono espresse in materia di vetri neri sulle auto ma lo hanno fatto in modo indiretto prendendo come modello le normative europee.

Sulla base delle prescrizioni contenute nelle direttive 92/22/CE (vetri di sicurezza), 71/127/CEE (specchi retrovisori) e 77/649/CEE (campo di visibilità anteriore) non e’ consentita l’applicazione delle pellicole oscuranti sul parabrezza o sui vetri laterali anteriori. Le pellicole oscuranti si possono applicare solo sul lunotto posteriore e solo a condizione che il veicolo sia dotato di specchi retrovisori esterni su ambo il lati. Quindi, in riferimento alle normative europee applicate in Italia, le pellicole oscuranti si possono installare:

  • sul lunotto posteriore,
  • sui vetri laterali posteriori,
  • sui cristalli laterali posteriore

Rispettando i seguenti obblighi:

  • Presenza degli specchietti laterali retrovisori
  • Presenza del marchio del costruttore (in caso di sostituzione del vetro)
  • Certificato di Omologazione per il tipo di vetro (in caso di sostituzione del vetro)
  • Presenza di una pellicola oscurante omologata (in caso di pellicola)

Quindi, rispettando le condizioni di legge appena descritte, potete oscurare i vetri con un’opacità fumè (vetri scuri circa al 30%) o con un’opacità più estrema fino ad averli quasi neri. In ogni caso, se non avete grossa dimestichezza con il parcheggio e la vostra auto non è equipaggiata con sensori sonori, vi consigliamo di non spingervi oltre il 70% di opacità.

vetri auto neri

Per intenderci, quali vetri auto si possono oscurare?
I vetri dell’auto che puoi avere neri o scuri, sono, prendendo in analisi l’immagine in alto, i cristalli:

  1. Lunotto posteriore (n.3)
  2. Cristalli laterali posteriori (n.8 – n.7)
  3. Finestrini passeggero posteriore (n.6)
  4. Vetro panoramico (n.2)

Il divieto di oscuramento vetri auto riguarda i cristalli:

  1. Parabrezza (n.1)
  2. Cristalli anteriori (n.4)
  3. Finestrini passeggero anteriore (n.5)

Come montare le pellicole per oscurare i vetri

Se con il fai da te questa operazione vi porterà via pochi euro, rivolgendovi a un professionista potete arrivare a spendere fino a 250 euro. Tutto dipende dal modello della vostra lettura, le più care sono le monovolume e le berlinone. Se volete cimentarvi nel fai da te, ecco alcuni consigli sui materiali da usare e come fare per avere i vetri dell’auto neri.

Per oscurare i vetri posteriori vi occorreranno questi materiali:

  • Kit per l’oscuramento dei vetri con pellicola omologata
  • Spruzzino con acqua
    Potete utilizzare un contenitore di detersivo ormai esausto o gli flaconi da spiaggia
  • Cutter e spatola
    Da comprare a parte se non dati in dotazioni con il kit

Tra i vari prodotti di mercato, vi consigliamo l’uso della pellicola oscurante M3 BS 30%.
Attenzione! Quel 30% sta a indicare la luce residua che trasmette, quindi la pellicola è molto scura, quasi nera in quanto dà un’opacità del 70%. In questo modo riuscirete ad avere i vetri dell’auto neri senza minare troppo la visibilità posteriore.

Un rotolo da 3 metri della pellicola per oscurare i vetri dell’auto, con un’altezza di 50 cm (50 cm è l’altezza standard che troverete in commercio), su Amazon, si compra al prezzo di 26,95 euro. Il prezzo scende a circa 9 euro se comprate il rotolo da 1 metro.

Per tutte le informazioni sul prodotto citato vi segnaliamo la pagina Amazon: Black Shade di 3M.

I kit per l’oscuramento dei vetri che vi abbiamo segnalato è composto da una pellicola omologata (della colorazione scura, quasi nera e dell’intensità del 70% con una trasmittanza luminosa residua del 30%), un taglierino e una spatola per eliminare le eventuali bolle d’aria.

Come oscurare i vetri posteriori dell’auto?

Prima di iniziare: pulite bene la parte interna dei vetri posteriori dell’auto. Rimuovete eventuali polveri e sporco vario che potrebbe compromettere l’applicazione della pellicola. La pellicola va applicata nella parte interna del vetro, quella che si affaccia nell’abitacolo.

Fate attenzione!
La pellicola è appena necessaria per oscurare i due vetri posteriori e il lunotto quindi state attenti a prendere le misure e a tagliare la pellicola in modo corretto. Per aiutarvi nell’operazione, utilizzate un pennarello per tracciare il perimetro da tagliare.

Con il taglierino, tagliate lungo il perimetro selezionato lasciando dei lembi di pellicola in eccesso. Seguendo le istruzioni del produttore, stendete delicatamente la pellicola sul vetro da oscurare.

Con la spatolina presente nel kit, rimuovete l’eventuale umidità residua e le bolle d’aria che si sono formate. Usate la spatola con movimenti che vanno dall’alto verso il margine inferiore della pellicola.

Una volta rimosse tutte le imperfezioni, impugnate nuovamente il taglierino e rifinite la pellicola eliminando tutte le eventuali porzioni in eccesso.

Può essere utile:

Pubblicato da Anna Sepe il 4 settembre 2018