Come immatricolare auto acquistata all’estero

Se avete comprato un’auto all’estero e volete portarla in Italia dovete obbligatoriamente provvedere alla relativa immatricolazione e successiva iscrizione al P.R.A. In genere, l’auto acquistata all’estero viene immatricolata dai concessionari stessi; se ciò non dovesse succedere bisognerà organizzarsi per la immatricolazione in Italia. 


Come immatricolare auto acquistata all’estero, documentazione necessaria
Per poter osservare tali obblighi è necessario preparare tutta la documentazione necessaria da poter presentare agli uffici competenti. A tal proposito vi illustrerò come eseguire una corretta immatricolazione di un’aut nuova acquistata all’estero.
È bene precisare che per auto nuova si intende un’auto con meno di seimila chilometri e che sia stata ceduta prima della scadenza di sei mesi dalla data di prima immatricolazione.

Bisogna anche tener presente che ai fini dell’immatricolazione è necessario avere tutta la documentazione necessaria e complilare una domanda mediante apposito modulo: è reperibile presso gli uffici MCTC e si compone del modello TT 2119.
Per documentazione si intende:

  • l’attestazione dei versamenti
  • il certificato di conformità attestante la rispondenza dell’auto alle direttive comunitarie EURO3
  • la ricevuta di versamento del F24comprovante il pagamento dell’IVA

Non dimenticate che per le automobili provenienti dall’UE non serve un collaudo tecnico, ma è diventata obbligatoria l’omologazione UE, che è valida in tutti gli Stati membri.

Se invece l’omologazione nazionale è stata conseguita nello Stato in cui si procede all’acquisto e non in quello di destinazione è obbligatorio richiedere al rappresentante del costruttore nello Stato di destinazione un attestazione provante che l’auto è analoga al tipo omologato nello Stato di destinazione, eccetto per alcuni dettagli che non limitino la sicurezza: l’immatricolazione sulla base di tale documento deve essere immediatamente riconosciuta. Inoltre, bisogna versare l’IVA allo Stato di destinazione anche se il cedente e l’acquirente siano privati consumatori.

Come immatricolare auto acquistata all’estero, a chi rivolgersi
Per immatricolare un auto estera, potete rivolgervi all’ACI o ad una agenzia pratiche auto.

Per approfondimento vi consiglio la lettura dell’articolo “Come immatricolare auto estera in Italia”

Pubblicato da Anna Sepe il 6 gennaio 2015