Come guidare bene con la pioggia

Guidare sotto un temporale può essere davvero difficile. Paradossalmente è più pericoloso guidare con una forte pioggia piuttosto che in caso di neve. A seguito alle ultime alluvioni, l”Asaps, l’Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, ha diffuso una serie di consigli per la guida con forte maltempo con rischi di frane ed esondazioni. Ai consigli dell’Asaps aggiungeremo alcune nostre dritte per guidare bene anche in caso di forte pioggia.

  • Viaggiare informati
    Prima di mettersi alla guida, meglio informarsi sulle condizioni meteorologiche della destinazione anche se questa dista solo pochi chilometri. Sono molti portali e le radio che potranno tenervi costantemente informati sulle condizioni della viabilità stradale.
  • Bollettino meteo e avvisi della Protezione civile
    In caso di emergenza, la Protezione civile così come la Polizia Stradale sconsigliano di intraprendere un qualsiasi tipo di viaggio. In caso di possibile rischio è sempre importante tenersi lontano dai ponti, dai cavalcavia, dalla prossimità dei fiumi, dalle golene, ed evitare di rimanere in sosta o incolonnati in strade.
  • Equipaggiamento di sicurezza
    Meglio viaggiare con un box di sicurezza a portata di mano: non deve mancare una fune robusta, una torcia elettrica con pile di ricambio e il giubetto retroriflettente.
  • Rispettare il codice della strada
    Mai più di quando piove sarà necessario rispettare alla lettera il codice della strada. Ricordate che con fondo stradale bagnato le distanze di sicurezza devono aumentare in quanto gli spazi di frenata si allungano. Inoltre, in caso di pioggia, il limite di velocità in autostrada si abbassa a 110 chilometri.
  • Buche e strade dissestate
    Per guidare bene anche sotto la pioggia, bisogna procedere con molta cautela e diminuire sensibilmente la velocità soprattutto in caso di buche sull’asfalto: la forte pioggia tende a riempire le buche così l’automobilista non può percepirne la profondità rischiando di arrecare grossi danni alla vettura.
  • In caso di forte vento
    In caso di forti raffiche di vento tenere saldo il volante con entrambe le mani e attivare marce più basse se le condizioni sono tali da sentire lo spostamento della vettura.
  • Stile di guida e manutenzione dell’auto
    Usare un sistema di guida morbida, con frenate e accelerazioni dolci e progressive. Ricordate che potete mettervi alla guida solo se la salute dell’auto può garantirvi una certa sicurezza: dai tergicristallo alle luci intermittenti, l’auto deve garantire visibilità e stabilità. Tenete sempre le luci accese, in caso di appannamento del parabrezza azionate la ventola dell’aria e l’aria condizionata nell’apposita funzione antiappannamento.

Pubblicato da Anna Sepe il 16 novembre 2013