Come evitare il tutor in autostrada

Lo sanno tutti, il modo più sicuro per evitare brutte sorprese con il tutor dell’autostrada consiste nel rispettare i limiti di velocità. In autostrada il limite di velocità è di 130 km/h quando le vetture viaggiando su fondo stradale asciutto.

Il limite si abbassa a 110 km/h quando il fondo stradale è bagnato e può diminuire ancora in caso di lavori di manutenzione stradale, tuttavia, le impostazioni predefinite dei tutor si basano su una velocità di 130 km/h a prescindere dai fattori appena enunciati. Il titolo “come evitare il tutor in autostrada” ha fatto così scalpore da interessare anche il programma tv in onda sulla Mediaset, le Iene show.


Se gli Autovelox sanzionano in base alla velocità istantanea, i tutor effettuano una media aritmetica della velocità di percorrenza della vettura, per questo non occorre rallentare appena sotto le telecamere del tutor. In più, è inutile passare sotto la corsia di emergenza perché le telecamere del tutor inquadrano anche questa corsia.

Prima di procedere a svelarvi i trucchi per evitare il tutor in autostrada, è doveroso ricordarvi le sanzioni a cui andate incontro. Ecco quanto disciplinato dal Codice della Strada, nello specifico, l’art. 142 comma 1 del Codice della Strada recita così: “Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocita’ massima non puo’ superare i 130 km/h per le autostrade, i 110 km/h per le strade extraurbane principali, i 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali, ed i 50 km/h per le strade nei centri abitati, con la possibilita’ di elevare tale limite fino ad un massimo di 70 km/h per le strade urbane le cui caratteristiche costruttive e funzionali lo consentano, previa installazione degli appositi segnali. Sulle autostrade a tre corsie piu’ corsia di emergenza per ogni senso di marcia, dotate di apparecchiature debitamente omologate per il calcolo della velocita’ media di percorrenza su tratti determinati, gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocita’ fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato, previa installazione degli appositi segnali, sempreche’ lo consentano l’intensita’ del traffico, le condizioni atmosferiche prevalenti ed i dati di incidentalita’ dell’ultimo quinquennio. In caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura, la velocita’ massima non puo’ superare i 110 km/h per le autostrade ed i 90 km/h per le strade extraurbane principali”.

A quanto ammontano le sanzioni?

  1. Se il limite massimo di velocità è superato entro i 10 km/h il soggetto sarà obbligato al pagamento di una somma che va da 39 a 150 euro.
  2. Chiunque supera di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 159 a euro 639
  3. Se invece si superano i limiti di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità allora la multa va da euro 500 a euro 2.000 euro. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.
  4. Se si “supera di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità” si è soggetti “alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 779 a euro 3.119. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI”

Oltre i metodi segnalati in questo articolo, un dispositivo legale che vi aiuterà a evitare i tutor in autostrada è il Coyote, acquistabile al prezzo di 199 euro con abbonamento europeo di un mese. Il “miniCoyote Plus” ha un prezzo di 155 euro e 100 euro per il Mini Coyote.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: “Autovelox a Milano: elenco e posizione“.

Pubblicato da Anna Sepe il 12 agosto 2013