Audi RS7 Sportback

Audi RS7 Sportback

La sportiva per gli indecisi? Ha cinque porte e un bagagliaio taglia maxi, ma la carrozzeria è da coupé. Consuma 9,8 litri di benzina per 100 km ma accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e tocca i 305 all’ora di velocità massima. Dubbi? Il prezzo: oltre 100.000 Euro!

GUARDA LE FOTO: Audi RS7 Sportback

Arriverà in estate, ed è per questo che il listino ufficiale di questa bomba non è ancora stato pubblicato, ma del resto si sa già tutto. Anche troppo per noi italiani.



La RS7 Sportback è la versione più estrema e curata della famiglia A7 Sportback. Che è come dire la berlina o Station Wagon A6 allungata e abbassata per chi ha voglia di una coupé ma non vuole rinunciare alla comodità delle cinque porte, tra cui un portellone di taglia maxi che non sfigurerebbe su un SUV. Tutto qui? La sportiva diversa?

Audi ha clienti in tutto il mondo, e il resto del pianeta non ha a che fare forse con IMU, benzina a prezzi stratosferici e crisi. Fai il conto di quanti automobilisti neppure troppo ricchi farebbero un pensierino ad una vettura così.

Dire RS, per la casa dei quattro anelli, per esempio, significa fare davvero sul serio. Questa RS7 Sportback ha un motore V8 TFSI ad iniezione diretta di benzina da 3.993 centimetri cubi, che con due turbocompressori arriva alla bellezza di 560 Cv di potenza: la spinta è da catapulta tra 1.750 e 5.500 giri. Insomma, riprende come una fionda anche dal minimo.

Difatti la RS7 Sportback sarà anche strana, ma pure dannatamente veloce. Accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi e tocca una velocità massima che di serie è limitata a 250 km/h, ma con i pacchetti Dynamic e Dynamic Plus da pagare a parte viene “sbloccata” fino a raggiungere quota 305 all’ora.

Un giocattolo mostruoso e molto divertente con cui “smanettare”, questa RS7 Sportback. Il guidatore ha perfino la possibilità di aumentare il suono degli scarichi, e poi c’è il cambio automatico a otto marce che è un gioiello di precisione e ha due modalità di funzionamento, normale oppure sportiva, o ancora manuale con le levette sul volante.

Costerà parecchio questa Audi, ma a bordo c’è il meglio della meccanica in circolazione. Prendi ad esempio la trazione integrale, con un sistema che distribuisce il 60% della spinta alle ruote dietro per avere un comportamento sportivo come le coupé, oppure le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico, quelle capaci di tenere sempre in assetto la vettura come se la velocità o l’asfalto irregolare non esistessero. Cosa vuoi di più? Con un tasto puoi anche abbassare la vettura di 20 millimetri, per andare ancora più aggressivo in curva, oppure scegliere cerchi da 21 pollici incvece di quelli da 20, giusto per esagerare senza ritegno.

Ti stai chiedendo quanto consuma questo bolide? Ti devo dare una brutta sorpresa. I 9,8 litri di benzina per 100 km di media sono tanti in assoluto, ma niente per una vettura così potente, che tra l’altro è anche molto furba, visto che spegne quattro degli otto cilindri del motore quando non gli stai chiedendo tutta la potenza.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 29 gennaio 2013