Zarooq SandRacer

Zarooq SandRacer

La Zarooq SandRacer è la prima vettura realizzata negli Emirati Arabi Uniti e specificamente progettata per sfrecciare nel deserto. La Zarooq SandRacer è un’auto da corsa potente, nata per tenere testa al suolo impervio del deserto ma che può circolare anche su strada: a bordo non mancano i classici comfort.

La Zarooq SandRacer è stata presentata in occasione del Gran Premio di Dubai di Formula Uno. Presenta un look da suv, un design ultra-muscoloso e un telaio da corsa, leggero e resistente.  Tra i materiali di impiego spicca la fibra di carbonio e, dato che si tratta di un’auto da corsa d’artigianato, non mancano numerose possibilità di personalizzazione tanto da poter definire la Zarooq SandRacer un’auto fatta su misura.

La sua scheda tecnica vede un peso di 1050 kg, sospensioni da 350 o 450 mm, un motore che nella sua configurazione più potente sfoggia 500 cavalli. Le dimensioni vedono una lunghezza di 420 cm e una larghezza di 208 cm. Sotto il cofano si presenta un motore V6 da 3,5 L che nella configurazione standard eroga una potenza di 304 cavalli e una coppia di 371 Nm capace di spingere la vettura a una velocità massima di ben oltre i 200 km/h. In optional è possibile richiedere un motore da 400 o da 500 cavalli così da incrementare le performance della vettura.

Sempre sul fronte optional gli utenti possono sostituire la carrozzeria standard in fiberglass con una carrozzeria interamente realizzata in fibra di carbonio così da abbassare, in modo sostanziale, il peso della vettura.

Nel descrivere la vettura, i costruttori hanno affermato che nel design c’è un chiaro richiamo allo stile e al buongusto italiano così come nel telaio c’è l’eccellenza della meccanica tedesca. La potenza rimarca i canoni americani anche se a vederne la forza bruta sembrerebbe essere uscita dal set di un esageratissimo film di Hollywood.

L’auto, per affrontare le dune del deserto, punta tutto sulla forza bruta del motore così come le sue potenti sospensioni e le massicce ruote motrici, mentre le linee ispirano modernità, agilità e velocità.

Il modello attuale della Zarooq Sand Racer presenta solo due ruote motrici ma ben presto arriverà una versione 4×4: non potrebbe essere altrimenti dato che la vettura è nata per fronteggiare il deserto!

La vettura sarà in vendita dal prossimo mese: gennaio 2016. Il prezzo di listino della SandRacer parte da cento mila dollari. Insomma, nel paese del petrolio bastano centomila dollari per guidare sulla sabbia. La Zarooq Motors ha previsto una versione omologata per la guida sulle strade urbane e non è difficile immaginare le ambizioni del costruttore. Tra qualche tempo la Zarooq SandRacer potrebbe lasciare i confini degli Emirati Arabi Uniti per essere il vanto di qualche facoltoso automobilista occidentale.

In parallelo al debutto della SandRacer, la Zarroq Motors sta allestendo un crossodromo per ospitare delle vere e proprie competizioni su  sabbia. Il tracciato del crossodromo ricalcherà la scritta Dubai in arabo. Per lo sviluppo della SandRAcer la Zarooq Motors ha sfruttato le migliori menti specializzate nel settore dell’offroad degli Emirati Arabi.

Zarooq Sand Racer, un’auto bestiale

La casa è molto giovane, è nata solo nel 2015 e si è fatta subito notare, fin dal logo. Il logo della Zarooq rappresenta un serpente e lo stesso nome prende ispirazione dalla natura più selvaggia.

Il nome è ispirato al serpente più veloce del deserto, conosciuto in inglese come Schockari Sand Racer, il suo nome scientifico è Psammophis schokari e negli Emirati Arabi è conosciuto come Zarooq. Così come la Lamborghini s’ispira alla potenza dei tori che scendono nell’arena con la Corrida o la Jaguar deve il suo prestigio alla velocità di un giaguaro, la Zarooq ispira le sue macchine alla bestia più veloce del deserto.

Pubblicato da Anna Sepe il 10 dicembre 2015