Trasportare animali in auto

trasportare animali in auto

Trasportare animali in auto: codice della strada, sanzioni e normative che disciplinano il trasporto di animali vivi in macchina.

Del nuovo codice della strada ci interessa il decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285, in particolar modo l’articolo 169 che disciplina il trasporto di animali sui veicoli a motore. Il codice della strada impone norme di comportamento ben precise che vedremo nel corso di questa pagina. Consigli sul trasporto di animali a bordo dell’auto e avvertenze sulle sanzioni pecuniarie e amministrative (sequestro, multe…).

Trasportare animali in auto: cosa prevede la legge

La legge è chiara al riguardo: su veicoli diversi da quelli descritti dall’art.38 decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n.320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno. Il trasporto di animali domestici in auto, è ammesso in numero superiore a 1 solo se gli animali in questione sono custoditi in apposite gabbiette o posti nel vano posteriore dell’abitacolo dell’auto separato da una rete divisoria.

Chi viola queste disposizioni è punito con una multa che può ammontare da 78 a 311 euro e con la decurtazione di un punto dalla patente.

Se nel trasportare l’animale in auto, l’automobilista impone l’animale in condizioni di supplizio, è prevista una condanna penale così come disposto dall’articolo 727 del Codice Penale. In questo caso le sanzioni vanno ben oltre la semplice multa. Per tutte le norme sul trasporto degli animali domestici in auto vi rimandiamo all’articolo Trasportare cani in auto, le regole enunciate sono comuni per tutti gli animali domestici.

Quando non si tratta di animali domestici…

Se parliamo di animali destinati all’allevamento o alla macellazione, il quadro normativo di riferimento è stato recepito con il Regolamento 1/2005 dell’Unione Europea.

Il regolamento previsto dalla legge si applica per il trasporto di animali vivi vertebrati quali mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci. Anche in questo caso è valido il Codice Penale se gli animali trasportati sono esposti a rischio o a sofferenze inutili.

Trasportare animali in auto in sicurezza

Il veicolo destinato al trasporto di animali deve essere idoneo alle dimensioni dell’animale stesso e deve essere in grado di garantire il benessere dell’animale trasportato. Per una questione di sicurezza, per i lunghi viaggi (superiori a 100 km) è vietato il trasporto di suini di peso inferiore ai 10 kg, vitelli di età inferiore ai 14 giorni ed equini di età inferiore ai 4 mesi.

E’ vietato il trasporto di animali nel cassone tra gli assi delle ruote del mezzo, anche se il cassone è munito di ventole.

I mezzi di trasporto devono essere in grado di garantire la piena sicurezza degli animali a bordo; è chiaro che non è possibile trasportare animali per motivi economici in una semplice auto. Il veicolo, dunque, dovrà essere provvisto di pavimento con superficie anti-sdrucciolevole. Le pedane di carico e di scarico dovranno avere pendenze compatibili con la specie trasportata. Il veicolo dovrà essere munito di una lettiera (paglia, segatura o altro materiale adatto) in caso di trasporto di suini di peso inferiore ai 10 kg (trasporto consentito solo entro 100 km), agneelli di peso inferiore ai 20 kg, vitelli di meno di 6 mesi, puledri di meno di 4 mesi e per qualsiasi specie animale se il tragitto da coprire supera i 100 km. Il veicolo, all’esterno, deve essere dotato di un contrassegno ben visibile che indica il trasporto di animali.

Le sanzioni per chi trasporta animali non domestici in auto sono disciplinate dal Decreto legislativo 151/07.

Se non disponete di un veicolo idoneo al trasporto di animali vivi, evitate di caricare capre, pecore o suini in auto! Se avete la necessità di trasportare animali potete noleggiare un trasporto animali vivi, prima di mettervi al volante, assicuratevi che il veicolo noleggiato si possa guidare anche con la classica patente B.

Pubblicato da Anna Sepe il 29 gennaio 2016