Pompa dell’acqua rotta: sintomi e come risolvere

Pompa gasolio malfunzionamento

La pompa dell’acqua è un elemento fondamentale di ogni veicolo. Il suo compito è intuibilmente quello di far circolare il liquido di raffreddamento all’interno del relativo circuito e, proprio per questo, dovrebbe essere chiara quale sia la sua importanza: il motore dell’auto raggiunge infatti temperature molto elevate, e senza il regolare funzionamento della pompa dell’acqua e del liquido di raffreddamento si correrebbe il rischio di andare incontro a un eccessivo surriscaldamento.

A sua volta, il surriscaldamento del motore è uno dei problemi maggiori di un’auto, e le sue conseguenze potrebbero essere fatali per il buon uso del veicolo.

Insomma, prendersi cura della pompa dell’acqua può essere la migliore abitudine da seguire se si vuole evitare di andare incontro a problemi molto gravi e costosi!

Come funziona la pompa dell’acqua dell’auto

Il funzionamento della pompa dell’acqua auto è semplice. È infatti parte integrante di un circuito di raffreddamento del veicolo, al cui interno scorre un liquido che è una miscela di acqua distillata e antigelo.

Alimentata mediante la cinghia dei servizi, in assenza di problemi la pompa dell’acqua è in funzione fino a quando il motore sarà acceso.

In condizioni di regolarità, il liquido refrigerante estrae calore dal motore e passa per il radiatore dove, grazie all’aria prelevata dall’esterno, può raffreddarsi. In questo modo mantiene la temperatura del motore a un livello ritenuto sicuro, evitando il suo surriscaldamento.

La pompa dell’acqua dell’auto è responsabile per veicolare il liquido di raffreddamento all’interno del circuito, evitando che si blocchi in un punto, accumulando troppo calore. Insomma, se la pompa dell’acqua dell’auto finisce di funzionare con regolarità, il liquido non circolerà più all’interno del circuito e, dunque, non ci sarà più alcuna rimozione del calore, conducendo in tempi rapidi a un surriscaldamento molto pericoloso del motore del veicolo.

Sintomi pompa dell’acqua rotta

La pompa dell’acqua dell’auto difficilmente si rompe di colpo. Prima di lasciarci, infatti, la pompa dell’acqua manifesta alcuni sintomi di usura che se non sono tenuti nella necessaria considerazione e non sono riparati per tempo, possono comportare delle spese anche notevoli in officina.

Ma quali sono i sintomi della pompa dell’auto che si sta rompendo?

In primo luogo, è bene dare un’occhiata alla temperatura del motore, perché un suo frequente innalzamento è certamente la spia più attendibile del fatto che qualcosa non vada nell’impianto di raffreddamento.

Ancora, è opportuno verificare se vi sia la presenza di liquido di raffreddamento all’esterno della pompa o sul terreno, che potrebbe essere frutto dei difetti di usura dei cuscinetti o a qualche problema della guarnizione della pompa.

Ulteriore elemento che potrebbe costituire una spia di qualcosa che non va è la presenza di un suono acuto e stridulo, che proviene direttamente dal vano motore. In questo caso è essenziale un controllo alla tensione della cinghia, che può magari essersi allentata, e un controllo alla stessa pompa, in quanto può essere che i cuscinetti si siano usurati.

Quanto costa la pompa dell’acqua

Nel caso in cui non sia possibile procedere alla riparazione della pompa dell’acqua, si può valutare la possibilità di una sua sostituzione. L’operazione viene effettuata in qualsiasi officina, a un costo non proprio irrisorio: il costo della pompa dell’acqua dell’auto oscilla infatti tra un minimo di 300 euro a una media di 500 euro. Dipende molto dalla marca e dal tipo di vettura su cui si vuole intervenire.

Proprio per la necessità di evitare questa spesa improvvisa, il nostro consiglio è quello di condurre il proprio veicolo al proprio meccanico di fiducia il prima possibile, non appena si verificano le prime avvisaglie di qualcosa che non va. Meglio intervenire quando si è ancora in tempo, piuttosto che sottovalutare il pericolo!

Pubblicato da Anna Sepe il 23 Febbraio 2021