Opel Adam, disponibile anche GPL

Ora l’Opel Adam è disponibile in versione GPL con motore 1.4 con valvole rinforzate e che anche nel funzionamento a GPL offre una potenza invariata di 87 cavalli. Il prezzo dell’Opel Adam a GPL è di 15.770 euro, solo 1.000 euro il più rispetto al benzina. Secondo la casa automobilistica, il sovrapprezzo della doppia alimentazione benzina-gpl si ammortizza già con i primi 22.000 chilometri di strada.

La versione a GPL non si discosta dalle altre Opel Adam, rimane divertente da guidare e non perde ne’ di potenza ne’ di scatto: l’accelerazione vedo lo scatto da 0 a 100 km/h coperto in 13,2 secondi, la penalizzazione viaggiando col GPL è irrisoria se si considera che il benzina offre lo stesso scatto in una tempistica di 12,9 secondi. Resta del tutto invariata la velocità massima che è adeguata alla potenza del motore, si parla di 176 km/h.

GUARDA LE FOTO DELL’OPEL ADAM

Per quanto riguarda il carico, la doppia alimentazione si fa sentire -anzi, non si fa sentire- con soli 40 kg in più, così la spinta non cambia, lo sterzo rimane pronte e la tenuta di strada elevata. L’impianto a gas è talmente ben integrato che risulta quasi invisibile, non pesa sulle prestazione e tantomeno sottrae spazio in quanto il grande serbatoio è posto sotto il pianale.

L’abitacolo resta raffinato e spazioso, l’Opel Adam nasce come auto giovane, quindi non ci meraviglia vedere che la spaziosità cala sul divano posteriore dove tre persone devono stringersi molto. Per passare dall’alimentazione a benzina al GPL (o viceversa), vi è un unico tasto da premere. Con l’allestimento Glam, di serie il pilota potrà godere del sistema multimediale IntelliLink con schermo da 7″.

GUARDA LE FOTO DELL’OPEL ADAM

Il sistema IntelliLink interagisce con gli smartphone e supporta il controllo vocale interattivo SIRI, tipico dell’iPhone. Lo stesso allestimento offre il profilo sopra i finestrini, le maniglie e il battitacco cromati, cerchi in lega da 16″, clima automatico, computer di bordo, controllo di stabilità e trazione (apprezzabile l’antiarretramento in salita!), fendinebbia, luci diurne a led, radio con presa aux, regolatore di velocità (utile in tangenziale quando non si vuole superare il limite), retrovisori a regolazione elettrica, tetto in cristallo, volante in pelle regolabile sia in altezza sia in profondità…

L’unica vera pecca dell’Opel Adam sembrano essere le sospensioni troppo rigide che, in autostrada sono perfette, trasmettono un’ottima esperienza di guida aumentandone il piacere, però lasciano a desiderare nelle strade urbane, soprattutto al Sud dove l’asfalto è tappezzata di buche e dossi… qui gli scossoni si sentono fin troppo!

Pubblicato da Anna Sepe il 11 novembre 2013