Opel Adam

Il nome è classico, Adam Opel, il fondatore, ma l’azienda stavolta punta dritto ad osare tra le piccole. Un look fresco con dimensioni che altrove hanno già funzionato, come per Fiat 500. C’è più lusso, ma dal 2013 anche il risparmio: arriverà a GPL.

GUARDA LE FOTO: Opel Adam

La nuova Adam , del resto, i paragoni li va proprio a cercare. E’ lunga 370 cm e larga 172, mentre Fiat 500 misura 354 cm per 162, dunque la Opel si presenta con una taglia in più, è più utilizzabile per quattro passeggeri e diventa una vettura vera anche per muoversi fuori città. Anche i confronti con Volkswagen up! e le sue gemelle Seat Mii e Skoda Citygo dicono la stessa cosa.

La chiamano “Premium” perché è molto personalizabile. La carrozzeria ha tante tonalità disponibili e tre colori per il tetto, diverse tinte per l’abitacolo e per il padiglione, mentre gli interni sono giocati tutti sulle note del gadget elettronico. Attraverso un grande display da 7 pollici ad alta definizione si possono gestire le connessioni a dispositivi USB o Bluetooth, ma anche l’interazione di smartphone Android o Apple, con la disponibilità diretta delle relative app.

Più interessante nella guida di tutti i giorni l’arrivo del sistema di assistenza al parcheggio con sterzo automatico, in abbinamento al dispositivo di avviso di angolo cieco laterale, mentre saranno di serie tanto il servosterzo elettrico che l’ESP di ultima generazione, così come la funzione di aiuto per la partenza in salita.

Opel forse ha esagerato un po, perché la Adam arriva addirittura con cerchi fino a 18 pollici, quando sono abbinati al telaio sportivo con sterzo più diretto. I motore più piccolo, il 1.2 da 70 Cv, in effetto non promette faville, e sarebbe meglio puntare sul 1.4 da 100 Cv. Tutte e due le scelte sono a benzina con cambio manuale a cinque marce. Il diesel , così come il cambio automatico, arriveranno in estate, quando potremo vedere anche la versione GPL-Tech, con impianto a gas curato direttamente dalla casa.

Opel Adam è disponibile in Italia dai primi giorni di gennaio in tre allestimenti, Jam, Glam e Slam, ma quel che conta è il prezzo base, a quota 11.750 Euro.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 19 dicembre 2012