Omologazione fari allo xeno, come procedere

Come omologare i fari allo xeno: la normativa sui fari allo xeno è chiara, montando luci allo xeno su un’autovettura, il Codice della Strada prescrive obbligatoriamente l’adozione di un sistema tergi/lavafari e un sistema automatico di orientamento del fascio luminoso.

Quando si parla di fari allo xeno non è solo una la normativa di riferimento, in primis bisogna considerare l’articolo 72 che prevede sanzioni per chi circola con dispositivi di illuminazione non omologati per il tipo di veicolo.

Da qui iniziamo a parlare dell’omologazione dei fari allo xeno aftermarket, ovvero quando i fari allo xeno vengono montati su una vettura che non ne dispone di serie. Prima di proseguire e vedere i dettagli sull’omologazione dei fari allo xeno, vi ricordiamo che qualsiasi normativa del codice della strade e le principali sanzioni previste per legge, possono essere consultate nella sezione “Normative” del portale dell’Automobile Club d’Italia.

Come omologare fari allo xeno

fari xeno non omologati prevedono sanzioni pecuniarie e in casi particolari anche decurtazione dei punti patente e ritiro del libretto di circolazione. Per effettuare un’omologazione fari xeno auto efficace, bisognerà munirsi di fari allo xeno omologati, ovvero di kit originali o kit aftermarket provvisti di certificato CE e E13.

Al momento del montaggio delle luci xeno dovrà essere predisposto anche un sistema lavafari automatico attivato dall’abitacolo e un sistema di livellamento dei fari elettrico comandato manualmente (si tratta di un sistema munito di rotella da montare nell’abitacolo della vettura, generalmente vicino al volante).

Questo comando di livellamento, consente, quando regolato tutto verso il basso, di rientrare nei limiti di inclinazione previsti dal comma 6.2.6.1. del “Regolamento n. 48 della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UN/ECE) disposizioni uniformi relative all’omologazione dei veicoli per quanto concerne l’installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa”, meglio noto come ECE R48.

Soddisfatte queste 3 condizioni:
-kit fari allo xeno omologati previsti di certificato CE e E13
-sistema lavafari automatico (esistono kit washer, kit lavafari aftermarket)
-sistema di livellamento

Stando alla normativa ECE R48, si dispone dei requisiti per richiedere l’omologazione dei fari allo xeno. Per l’omologazione bisognerà rivolgersi alla motorizzazione, dove l’ispettore addetto accetterà la vostra richiesta di omologazione e rilascerà la documentazione di omologazione con cui poter circolare.

Pubblicato da Anna Sepe il 19 settembre 2014