Kit di riparazione pneumatici, avvertenze e consigli

kit riparazione pneumatici

In commercio sono molti i modelli di kit riparazione pneumatici proposti. Un buon kit di riparazione pneumatici si può acquistare con circa 50 euro.

Solitamente i kit di riparazione pneumatici sono composti da una miscela di fibre che, congiunta a un particolare collante, riesce a riparare una gomma forata andando direttamente a “otturare” il foro. Una gomma forata e riparata con un kit di riparazione pneumatici potrà essere usata fino a due anni dalla riparazione, ma tutto dipende dalle garanzie offerte dal produttore del kit in uso.

Spesso i kit di riparazione pneumatici vengono criticati e accusati di rovinare ulteriormente il pneumatico. Gli esperti di settore muovono queste accuse perché il kit prevede l’impiego di una vite che, in un primo momento, va ad allargare il foro… così, la riparazione momentanea va a peggiorare la situazione complessiva della gomma.

In parallelo ai classici kit di riparazione pneumatici si stanno diffondendo alcuni prodotti che hanno la fama di riparare una gomma forata in modo istantaneo: è stesso l’aria in ingresso nel foro ad attivare il kit di riparazione già iniettato nella ruota! Stiamo parlando dei kit di riparazione pneumatici di ultima generazione.

Kit riparazione pneuamtici di nuova generazione
Oltre ai classici kit di riparazione pneumatici si stanno diffondendo altri prodotti che funzionano come prevenzione alla foratura. Tra i vari prodotti di mercato citiamo il marchio Slime che previene le forature, anzi, le ripara prontamente.
Come funziona?
Bisogna distribuire il prodotto uniformemente all’interno del pneumatico (in realtà è la forza centrifuga del movimento rotazionale delle ruote a distribuire il prodotto in modo uniforme), così, quando si verifica una foratura e entra l’aria nella camera del pneumatico, gli agenti coagulanti e leganti del prodotto si attivano e spinti nel foro, vanno a creare un tappo flessibile e di lunga durata.

In entrambi i casi, i kit di riparazione pneumatici sono dotati di un pratico compressore e una bomboletta di materiale spray. Il compressore dovrà essere collegato alla presa dell’accendisigari dell’auto e servirà a portare nuovamente a pressione gli pneumatici dopo la riparazione.

Dopo l’impiego del kit di riparazione penumatici, è buona norma ricontrollare più volte la pressione della gomma riparata, magari a intervalli di 20 minuti. Ci raccomandiamo di rimettervi al volante solo quando sarete certi che la gomma non perde più.

Ricordate che il kit di riparazione pneumatici non è una soluzione definitiva ma solo un tampone: dopo l’impiego, consultate un gommista!

I gommisti, per non aggravare lo stato della gomma, piuttosto che l’impiego di kit di riparazione del genere, consigliano l’uso della ruota di scorta o del classico ruotino.

Pubblicato da Anna Sepe il 12 aprile 2015