Come spurgare i freni della moto

Con l’arrivo delle belle stagioni giunge il momento di rispolverare la moto dal garage e di rimetterla in sesto. Dopo mesi di inattività è importante spurgare i freni. A tal proposito, oggi vedremo proprio come spurgare i freni della moto così da rigenerare il nostro impianto frenante.

Perché bisogna spurgare i freni?
Dopo mesi di inutilizzo, nel circuito frenante, si può accumulare dell’aria che comprometterà l’efficienza della frenata. Con lo spurgo dei freni non si fa altro che rimuovere l’aria accumulato nel circuito frenante.

Cosa vi occorre?
1 litro di liquido per freni dot4
Guanti di protezione
Cacciavite a stella per svitare la vaschetta del liquido
Chiave inglese

Individuate il piccolo contenitore in cui alloggia liquido del vostro comando freni. Questa “vaschetta” è molto semplice da individuare e anche molto accessibile, di solito è situata sul manubrio proprio in prossimità della leva freno. Il piccolo box rettangolare è caratterizzato da due viti che dovremmo smontare. Rimuovete il primo coperchio in plastica, la membrana in gomma e il secondo coperchio. Portate l’olio a livello aggiungendone altro, coprite solo con la membrana in gomma. Con una mano tenete il coperchio in gomma saldamente e frenate più e più volte così da consentire la messa in circolo di olio nell’impianto frenante. A questo punto tenete la leva del freno tirata e chiedete a qualcuno di individuare la valvola di spurgo

Perché dobbiamo accedere alla vaschetta?
Ciò è necessario perché durante lo spurgo il livello dell’olio scenderà più e più volte e noi puntualmente dovremo portarlo a livello con l’aggiunta di nuovo olio.

Ora, il vostro assistente dovrà individuare la valvola di spurgo posta sulla pinza del freno. Levate il cappuccio di gomma posto a protezione della valvola e infilate un tubicino di sfiato così da evitare che l’olio possa sporcare… dal tubo uscirà l’olio che dovrà essere raccolto in un’apposita vaschetta atta  a contenere l’olio esausto. Con una chiave fissa svitate di uno o due giri la valvola, stando attenti non rimuoverla dalla sede, svitando la valvola si consentirà la fuoriuscita del liquido e anche dell’aria. Solo quando avrete avvitato la valvola potete continuare a mollare e tirare il freno per molte volte; Con il freno tirato dovrete svitare ancora una volta la valvola di spurgo.

Dopo aver ripetuto questa operazione per un paio di volte, aprite la vaschetta del liquido e controllate che il livello non sia sceso sotto al minimo. Dopo aver rabboccato il liquido ripetete di nuovo tutta l’operazione (sempre a freno tirato effettuate lo spurgo dalla valvola del freno). Vi accorgerete di aver finito quando la leva del freno sarà più dura e a questo punto, controllate la vaschetta, rabboccate l’olio e chiedete definitivamente!

 

Pubblicato da Anna Sepe il 6 settembre 2013