Come sabotare un motore

Siete arrivati fin qui per sapere come sabotare un motore? Bene ma prima leggete questa storia. Un uomo di 55 anni, abitante di Certosa, è stato condannato a dieci mesi per stalking e sabotaggio, l’uomo aveva sabotato l’auto dell’amico della sua ex moglie. La vicenda si è conclusa nel Tribunale di Pavia con una condanna. Con questo cosa vogliamo dirvi? Prima di sabotare l’auto di un vostro nemico, sappiate che è reato e prima ancora è moralmente ingiusto. 

Il nostro portale non si prende alcuna responsabilità su quanto riportato. I metodi suggeriti per sabotare un motore sono stati raccolti nei forum di settore.

Il modo più rapido e semplice di sabotare un motore è agire su quei liquidi che servono al suo funzionamento: olio, acqua, carburante…! Nel web, tra i forum di settore, si leggono i suggerimenti più disparati, un utente suggerisce di aggiungere un chilogrammo di limatura di ferro nell’olio. Ma dove si trova un chilogrammo di limatura di ferro? Di certo è più facile reperire un diluente e aggiungerlo alla coppa dell’olio, che siano almeno due litri eh, altrimenti il motore non fonde!

Avete in casa dell’alcool etilico? Basta aggiungerne due litri all’olio motore o mescolarlo al carburante. Un altro internauta ha sabotato -per sbaglio- il motore della sua auto aggiungendo del liquido antigelo all’olio motore. Il risultato? L’auto non riusciva più a prendere velocità e faceva fumo azzurro! Probabilmente il ragazzo ha avuto la sfortuna di sabotare il cilindro e anche le fasce elastiche.

C’è chi ha ben pensato di togliere l’acqua destinata al buon funzionamento del radiatore. Piuttosto che togliere l’acqua si può simulare un guasto logorando le guarnizioni del tubo che trasporta l’acqua del radiatore oppure semplicemente operare sul tubo un bel taglio. Certo, si può togliere l’acqua ma anche l’olio!

Il metodo più divertente per sabotare il motore prevede l’utilizzo di un buon dolcificante. Mettete nel serbatoio del carburante (sia benzina o diesel) una dose abbondante di zucchero, il risultato? Il motore grippa e le fasce si spaccano! Il metodo più ingenuo e portare un’auto diesel a fare il pieno di benzina!

Pubblicato da Anna Sepe il 23 agosto 2013